menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Masnada al traguardo (foto bicibg.it)

Masnada al traguardo (foto bicibg.it)

Il traguardo di Oggiono lancia Masnada: un altro campioncino?

Il bergamasco si è aggiudicato il Piccolo Giro di Lombardia, tradizionale trampolino di lancio per i corridori.

Sarà un altro piccolo campioncino? Fausto Masnada ha vinto, sabato sul traguardo di Oggiono, il Piccolo Giro di Lombardia 2015, giunto all'87^ edizione.

Il corridore del Team Colpack si è aggiudicato la classica per Élite/Juniores (tradizionale antipasto del Lombardia) battendo in volata il compagno di squadra Giulio Ciccone; più staccato, a quasi un minuto, il gruppo, regolato dall'olandese Martin Tusveld.

La corsa è stata controllata dalla Colpack, una superpotenza del ciclismo dilettanti, sin dall'inizio; via a una fuga di 14 atleti, con quattro elementi del team bergamasco. Sul Ghisallo l'attacco di Lizde, quindi sullo strappo di Colle Brianza sono Masnada e Ciccone a rendersi autori della fuga vincente. Masnada vince poi lo sprint e spera che questo successo possa proiettarlo nel mondo del professionismo con la stessa efficacia avuta da chi lo ho preceduto nell'albo d'oro della corsa del Velo Club Oggiono. Qualche esempio? Solo negli ultimi anni Stefano Garzelli, Andrea Peron, Vladimir Gustov, Daniele Ratto, Alexander Serebryakov, Davide Villella.

Ma chi è Fausto Masnada? Bergamasco, 21 anni, per l'esattezza di Laxolo di Brembilla, pedala dall'età di sette anni. Diplomato operatore elettrico, a Oggiono ha messo a segno la sua seconda vittoria stagionale, la terza da dilettante dopo il Giro del Valdarno nel 2014 e la Pessano-Roncola del 30 agosto. Il suo compagno Giulio Ciccone, quest'anno re alla Milano-Rapallo, ha già chiuso un contratto da professionista per il 2016 con la Bardiani Csf. Il Lombardia Baby si conferma dunque vetrina ideale per i ciclisti del domani.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Nasce la via fittizia "via Sogni di Gianni Rodari n. 1000"

  • social

    Mangiare etnico a Lecco

  • social

    Personaggi illustri lecchesi: Giuseppe Bovara

Torna su

Canali

LeccoToday è in caricamento