menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Un traino per l'attività di Casa Don Guanella: presentata la seconda Granfondo

Il prossimo 27 maggio si terrà la seconda edizione della manifestazione sportiva, che ha nel campione Cadel Evans il suo tesimonial d'eccezione: «Obiettivo millecinquecento iscritti»

E' stata presentata in via Amendola, sede di Casa Don Guanella, la seconda edizione della "Granfondo", che toccherà il territorio di gran parte della Provincia di Lecco e sfocierà in alcune salite storiche al confine con quella di Como. Il Muro del Ghisallo e la Colma di Sormano sono i due tratti principali del percorso, che si snoda su un percorso lungo 124,5 per circa duemila metri di dislivello positivo; la partenza è fissata per le 8.30 di domenica 27 maggio 2018 presso il centro sportivo "Rio Torto" di Valmadrera; punto finale, sarà di nuovo, la Cascina Don Guanella di piazza Rosè, 3. Cadel Evans, campione del mondo 2009 sulle, è ancora il volto dei progetti della Cooperativa: «Ci dimostra di essere al nostro fianco in modo concreto - spiega Don Agostino Frassoni durante la conferenza stampa di presentazione -. La Granfondo ci dà modo di proseguire con la costruzione dei nostri progetti e, attraverso questi, di proseguire con il nostro percorso dedicato ai ragazzi. Qui vediamo il rifiorire di alcune vite e sono tante le opere che vogliamo ancora realizzare.»

Granfondo Don Guanella: scopri altimetria e percorso

Nel 2017 furono parecchie le polemiche per il percorso scelto dall'organizzazione: «Era difficile, quest'anno, trovare più ostacoli dell'altra volta, quando cambiammo ben quattro percorsi, l'ultima volta a 48 ore dalla partenza - afferma Vittorio Mevio di GS Alpi dopo la proiezione del video promozionale -. Speriamo di portare ben millecinquecento iscritti sulle nostre strade, se uno capisce il senso della Granfondo non si può tirare indietro dal sostenerla, dato che una delle poche manifestazioni del genere organizzata per raccogliere fondi. E' previsto anche un percorso dedicato ai cicloamatori, che partirà da Parè e si svilupperù sul secondo tracciato, di circa 40 chilometri.»

Don Agostino: “Cadel ci dimostra di essere al nostro fianco in modo concreto. Senza la Granfondo non potrebbe proseguire il progetto della Casa e della Cascina Don Guanella. Speriamo che sia meno corsa a ostacoli rispetto al 2017. Cadel sta vedendo fatiche e soddisfazioni nel corso del nostro lavoro, che sia qui per i nostri ragazzi è significativo. Vediamo il rifiorire di alcune vite. Sono quattro anni che lavoriamo per rendere uomini questi ragazzi. Per il 24 ottobre abbiamo in mente di realizzare birrificio, laboratori per la vinificazione e il pastificio a Valmadrera. Stiamo cercando di coinvolgere qualsiasi entità”

La parola passa quindi al Campione del Mondo Cadel Evans, che ha fissato sul nostro lago la sua residenza: «Ci sono birra e pizza? Bene, allora, visto che alla sicurezza e al percorso ci avete già pensato voi, c'è tutto (ride). Scherzi a parte, sono felice di rappresentare i vari mondi che s'incrociano all'interno di Casa Don Guanella. Il percorso? La discesa dalla vetta del Ghisallo mi ha sempre fatto paura, è una delle due in tutto il Mondo. Le strade che percorreremo sono tra le più belle mai costruite, speriamo che sia una bella giornata.

Tanti gli sponsor che si sono schierati a fianco della manifestazione, che si sono uniti ai volti di Claudio Chiappucci,, Gianni Bugno, Gianbattista Baronchelli, Alberto Cova, Antonio Rossi, Maurizio Fondriest e Alex Zanardi e alla partnership con Dama, sponsor tecnico che ha realizzato la linea di abbigliamento e di merchandising abbinata alla manifestazione.

Tra le prossime iniziative va segnalato il pellegrinaggio che Don Agostino e una ventina di persone effettueranno in Israele a breve, in concomitanza con l'inizio del Giro d'Italia, evento per cui è stato realizzato un completo ad-hoc, colorato con la baniera italiana («Dobbiamo farci riconoscere», scherza Don Agostino). Dopodichè, entro il 24 ottobre, si conta di terminare i lavori per la costruzione dei laboratori di vinificazione, birrificazione, pastificazione e alle zone di stockaggio dei prodotti realizzati a Valmadrera.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Nasce la via fittizia "via Sogni di Gianni Rodari n. 1000"

  • social

    Mangiare etnico a Lecco

  • social

    Personaggi illustri lecchesi: Giuseppe Bovara

Torna su

Canali

LeccoToday è in caricamento