menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

HC San Giorgio: niente da fare in quel di Villafranca

Prima giornata di ritorno dei play off del campionato nazionale di serie A2, con la compagine del Molteno fratelli Riva, di scena a Villafranca.

Il Molteno esce sconfitto nell'incontro con la capolista, alla quale ora manca un solo punto per la certezza matematica della promozione alla massima serie.

La gara è iniziata su un binario di sostanziale equilibrio a livello di punteggio.Dopo tredici minuti di gioco si era sul 5- 5. I padroni di casa aumentano il ritmo, e trovano in Redaelli, un portiere che dimostra qualche buona parata. Veneti che però trovano un break importante, portando il risultato sul 13-9 esito della prima frazione di gioco. Si ritorna in campo.

Nei primi dieci minuti, si procede ancora punto a punto. Al 41'  si è ancora sul 20 – 16. Ma il doppio marcamento a uomo, operato su Ban e Buzzi, potrebbe trasformarsi in una chance concreta per l'attacco moltenese, che trova più spazi nelle giocate offensive. Qui si evidenzia, però,  il limite di alcuni uomini del Molteno, che non concretizzano

le buone palle che arrivano a loro disposizione “ Mancanza di decisione, di grinta e di lucidità; ma soprattutto per mancanza di allenamento collettivo- rimarca Gianni Breda- Infatti era evidente la differenza in campo tra la fluidità e l'efficacia del gioco dei giallo-rossi ( che si allenano quattro volte la settimana ), ed il modo poco deciso e frammentario di girare la palla dei ragazzi di Molteno. Eppure il potenziale c'è, visto che, dopo  essere stati sul   22 - 16  al 45', alcune  buone realizzazioni portano  l'H.C. San Giorgio a tre reti dai veronesi a 8' dal termine (23 – 20)”.

Non è ancora finita: quindi. “ Era l momento di mettercela tutta, e se anche il portiere ci da una mano (dopo un promettente inizio di partita, il suo rendimento è molto scaduto e pur effettuando alcuni ottimi interventi, l' "ordinaria amministrazione" su
cui contano squadra e mister, non è riuscito a sbrigarla a dovere), possiamo riprendere il risultato per i capelli.Ma presto si capisce che è solo un'illusione. In attacco incertezze e troppi personalismi,  in difesa distrazioni e poca prontezza del portiere: nulla gira nel verso favorevole ai lombardi. I locali piazzano un parziale di 5 - 2, finisce 27 - 22. Tripudio dei tifosi locali, delusione dei moltenesi.  Conclusione amara: senza far fatica, senza sacrifici non possono arrivare risultati”


Tabellini: Dossobuono : Dalla Via (P), Andriolo (P), Melegatti 1, Picello 1, Dalla Vecchia 4, Bennati 10, Mocerino, Perazzoli 1, Signorini, Scattolini 1, Nielsen 7, Ballardini, Peretti, Zattarin 2. All.Jasarevic.

Molteno : Redaelli M. (P), Somaschini (P), Buzzi 4, Breda 1, Redaelli G.4, Colombo 1, Magni 1, Dell'Orto 2, Farina 1, Ban 1, Condoluci, Stefanoni 1, Elli 2, Vergani 4. All. Balic

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Nasce la via fittizia "via Sogni di Gianni Rodari n. 1000"

  • social

    Mangiare etnico a Lecco

  • social

    Personaggi illustri lecchesi: Giuseppe Bovara

Torna su

Canali

LeccoToday è in caricamento