menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Pallanuoto Lecco

Pallanuoto Lecco

I Leoni della Pallanuoto Lecco vincono 7 a 6 contro l'Harbour Club

Sfida all'ultimo respiro. Partita tiratissima contro l'Harbour Club, chiusa in favore dei blucelesti per 7-6, ma quanta fatica…

Habour Club - Pallanuoto Lecco: 6 - 7 (0 - 2, 2 - 2, 3 - 1, 1 -2)
 

Pallanuoto Lecco: Formenti, Andreana, Palmiero, Rota, Gilardoni, Longo, Galli, Untila, D'Amuri, Pesenti, Velsanto, Spreafico, Dell'oro.

Nella bella piscina di Legnano i Leoni hanno sfidato l’Harbour Club, grande antagonista del 2013. Nell’anno della vittoria del campionato, i milanesi sono arrivati secondi, a 2 punti dai blucelesti. Unica sconfitta proprio con i leoni alla terza giornata. Dunque una partita che si preannunciava molto equilibrata sia sul profilo tecnico che fisico e così è stato.


Dopo due quarti giocati maestralmente (2-0; 2-2) i Leoni si sono fatti recuperare nel 3^ tempo dopo qualche disattenzione di troppo (1-3) e addirittura si sono fatti superare in avvio dell’ultimo quarto. Ancora una volta l’esperienza dei soliti “vecchi” ha fatto la differenza e con due gol stratosferici, Velsanto prima e D’Amuri a chiudere il match, hanno permesso ai Leoni di portare a casa la vittoria e portarsi a 6 punti.


Menzione speciale a Marco Pesenti che, dopo una partita fatta di cuore e muscoli, mette a segno la sua prima rete in campionato nel modo più difficile e spettacolare: un tiro ad incrociare che colpisce la traversa prima di insaccarsi.


Tra i protagonisti dell’incontro c’è Vito Andreana che, soddisfatto della prestazione della squadra dice “Bisogna avere un grande carattere per riuscire a ribaltare il risultato nell’ultimo quarto quando sei sempre stato sopra e ti ritrovi, quasi inspiegabilmente sotto. Noi abbiamo dimostrato che stando uniti e concentrati possiamo fare grandi risultati."


E il coach Longo: “Dobbiamo imparare a gestire meglio il risultato. Sul 3-0 ci veniva tutto facile e per questo ci siamo allungati e puntavamo alle controfughe. Dovevamo invece abbassare i ritmi e fare la partita. Risultato comunque positivo che premia il nostro lavoro settimanale.”

Prossimo appuntamento, domenica 16 marzo, ore 18.30 a Lecco contro il temibile Arese.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Il futuro dell'ex "Larius"? Guarda a Oriente: a Lecco apre Nima

Attualità

Priscilla cerca casa: «È dolcissima»

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Salute

    Che cos’è il burnout da smart working?

  • social

    Personaggi illustri lecchesi: Giuseppe Bovara

Torna su

Canali

LeccoToday è in caricamento