rotate-mobile
Domenica, 4 Dicembre 2022
Sport Centro storico / Via Francesco Nullo, 2

Vento a 18 nodi: l'Interlaghi scatta in condizioni dure ma spettacolari

Disputate le prime tre prove: il meteo ha reso molto impegnativo il campo di regata. Sugli scudi i timonieri lecchesi

Lo spettacolo del Campionato Invernale Interlaghi di vela in queste giornate di autunno che somigliano a una coda dell'estate. Il forte vento da Nord, il Tivano, ha messo a durissima prova, con raffiche anche sino a 18 nodi, i partecipanti alla edizione numero 48 - con in palio il Trofeo Autocogliati Volkswagen - che domenica ha preso il via nel Golfo di Lecco con le prime tre prove. Condizioni impegnative ma anche spettacolari che hanno permesso di disputare prove molto combattute e belle con cinque classi impegnate in regata: H22, Meteor, Fun, J24 e Orc.

E subito c'è stata selezione con il tris di vittorie parziali messe a segno dal J24 "Dejavù" dell'olginatese Ruggero Spreafico per i colori del Circolo Vela Tivano di Valmadrera e dal Platu 25 (in classe Orc) "Kong Bambino Viziato" del lecchese Richard Martini (Lni Mandello Lario) tra i veterani dell'Interlaghi. 

Sfortunata nei Meteor "La Pulce d'acqua" Ignazio Fulvio Gaballo (Circolo Vela Bellano) che per una collisione nella seconda prova (senza gravi conseguenze) ha dovuto accontentarsi di due successi parziali. Due successi anche negli H22 per Maddalena Rossi (Aval Gravedona) al timone di "Ita 137 Racing Accademy" e nei Fun con "Dulcis in Fundo" di Marco Redaelli (Cv Bellano) anche lui fra i timonieri veterani della regata organizzata dalla Società Canottieri dal lontano 1975.

Lunedì 31 ottobre regate ancora dalle 8.30 e dalle 13.30. Alle 19 la cena di gala per i regatanti in Canottieri a cura del ristorante Passerini. Martedì 1 novembre la chiusura con le ultime prove dalle 8.30. Alle 14.30 le premiazioni sul Terrazzo della Canottieri Lecco. In tutto, vento permettendo, si disputeranno nove prove.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vento a 18 nodi: l'Interlaghi scatta in condizioni dure ma spettacolari

LeccoToday è in caricamento