rotate-mobile
Sport Centro storico / Via Francesco Nullo, 2

Alessandro De Felice e la sua "Alta Tensione" conquistano l'Interlaghi

Il Trofeo per il vincitore all'armatore e timoniere romano in gara per il Circolo Vela Bellano con la sua H22. In tutte le classi successo di equipaggi lecchesi

L'Interlaghi parla... lecchese. Cinquantatré anni romano ma da venticinque residente a Milano, dirigente di "Prysmian" e portacolori del Circolo Vela di Bellano. Questo l'identikit di Alessandro De Felice, l'armatore e timoniere del classe H22 "Alta Tensione" che nel Golfo di Lecco si è aggiudicato  il 48° Campionato Invernale Interlaghi di vela - Trofeo Autocogliati Volkswagen -, organizzato dalla Società Canottieri Lecco. 

De Felice, con l'esperto Roberto Spata alla tattica e con in equipaggio Alessandra Simion, Fabio Proverbio e Francesco De Felice, ha legittimato il successo vincendo sette delle nove prove disputate con un crescendo di risultati dopo un secondo e un terzo posto in avvio di Campionato. Tra l'altro la classe H22 disputava a Lecco anche una prova del circuito nazionale.

Tutto si è deciso nell'ultima giornata di regate ancora una volta caratterizzata dal vento da Nord, il Tivano, che è andato in crescendo nella mattinata di martedì 1 novembre, dai 10 ai 18 nodi. Tre prove splendide a completare per intero il programma del Campionato su un massimo di nove prove. De Felice ha vinto tutte e tre le prove di giornata, primeggiando anche nella sua classe e ricevendo dalle mani di Cristiano Magni contitolare del Gruppo Autocogliati il prestigioso Trofeo "Autocogliati Volkswagen".

Tutti i vincitori di classe

Nelle altre classi vittoria per Ruggero Spreafico (Cv Tivano Valmadrera Lc) con il suo "Dejavù" primo in classe J24 e Richard Martini (Lni Mandello Lario) con "Kong Bambino Viziato" primo nella Orc. Nei Meteor, in gara per una tappa del Campionato Zonale, il successo è andato invece a "La Pulce d'acqua" di Gregorio Ignazio Fulvio Gaballo (Cv Bellano) protagonista sin dalle prime prove. Infine la classe Fun dominata da Marco Redaelli (Cv Bellano) con il suo "Dulcis in Fundo".

Alla premiazione sono intervenuti il Presidente della XV Zona Fiv Davide Ponti (nel ruolo anche di presidente del Comitato i regata), il consigliere vela della Canottieri Lecco Alessio Manni con Giuseppe Banfi in rappresentanza del gruppo organizzatore e Angela Maceri di Decathlon. Andrea Mauri, quale presidente del Panathlon Lecco, ha invece premiato Ruben Lo Pinto (classe 2002), quale timoniere più giovane in regata, con una targa della associazione che presiede. A sorpresa è stata anche estratta tra i vincitori di classe, una prestigiosa bussola Raymarine andata a Ruggero Spreafico di "Dejavù".

In chiusura anche i ringraziamenti di Francesca Biorcio Mauri presidente della Associazione Cure Malati Terminali di Lecco (ACMT) per la raccolta fondi che verrà destinata ai bambini malati.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Alessandro De Felice e la sua "Alta Tensione" conquistano l'Interlaghi

LeccoToday è in caricamento