Sport Dervio

Paralimpiadi: Klopah chiude all'11° posto. “Orgoglioso di me stesso”

L'atleta lecchese: “Ho fatto due gare eccezionali, va bene così”

Klopah, al centro

Si è concluso con un terzo posto in finale B, undicesimo a livello olimpico, l'avventura dell'atleta di Dervio Kwadzo Klokpah alle Paralimpiadi di Tokyo 2020. Un bel risultato per il lecchese, che ha scelto di aspettare la conclusione delle sue gare prima di esprimere le emozioni provate durante questi giorni.

“Grazie di cuore, sono orgoglioso”

“Se ieri ero rammaricato per la batteria, oggi ho solo da gioire ed essere orgoglioso di me stesso. In semifinale ho realizzato il mio miglior tempo in assoluto, in finale ci sono arrivato quasi vicino, ma purtroppo ho avuto un problema tecnico a metà gara che mi ha fatto perdere il ritmo, va bene così perché ho fatto due gare eccezionali e sono felice così”. 

Klopah ha voluto anche ringraziare “tutti voi per il tifo, i messaggi e i post su Facebook e su Instagram. Non vi ho risposto, ma ho letto ogni vostra parola. Grazie di cuore”. L'atleta si è poi congraturalo con il compagno di squadra Federico Mancarella “per quel pezzo di bronzo al collo. Un peso al collo che vale mille soddisfazioni, rivincite per lui e il suo tecnico Gianni Anderlini, su tutti e tutto. Bravi ragazzi, bel lavoro”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Paralimpiadi: Klopah chiude all'11° posto. “Orgoglioso di me stesso”

LeccoToday è in caricamento