menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Carnati

Carnati

La Regione premia Carnati e Venini, giovani stelle dello sport

Dall'assessorato allo Sport un contributo economico per la pratica sportiva anche all'arrampicatore e al velista lecchesi.

Dall'assessore Antonio Rossi un applauso e una mano a due lecchesi campioni dello sport di oggi e di domani.

La Regione Lombardia ha premiato, giovedì pomeriggio al 39° piano della sua sede, gli atleti non professionisti più meritevoli, sostenendoli con un contributo economico di 3.000 euro utilizzabile per allenamenti e finalità sportive. 
Tra i prescelti c'è Stefano Carnati, stella dei Ragni nell'arrampicata sportiva. Nel 2015 il 17enne di Lecco ha conquistato la medaglia d'oro agli Europei e l'argento ai Mondiali nella specialità più impegnativa, la Lead.

«Sono molto orgoglioso di questo riconoscimento - ha spiegato Carnati - è bello sapere del supporto della tua Regione per gli allenamenti. Questo mi spinge a continuare l'attività, anche se non ho ancora deciso se in futuro mi darò all'alpinismo. Per ora vado avanti ad arrampicare, seppure coniugarlo con la scuola non sia semplice». Per Carnati le ultime due stagioni sono state eccezionali. «Ci vogliono dedizione e passione - prosegue - A Lecco le palestre non mancano, sia naturali che al coperto. Il prossimo anno mi piacerebbe ripetermi e vincere più gare possibili».


L'altro lecchese premiato da Antonio Rossi è il giovane velista Alessandro Venini, della Lega Navale Mandello, vincitore della Coppa del Presidente e del Campionato italiano a squadre. «È stata una grande stagione per me - ha commentato Alessandro - Ringrazio la mia famiglia e i miei allenatori. La vela è tutto per me: ho iniziato guardando il lago ogni mattina appena alzato, ed è diventata una passione. L'anno prossimo cambierò tutto perché passerò dall'Optmist al 4'20": sarà una grande sfida».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Nasce la via fittizia "via Sogni di Gianni Rodari n. 1000"

  • social

    Mangiare etnico a Lecco

  • social

    Personaggi illustri lecchesi: Giuseppe Bovara

Torna su

Canali

LeccoToday è in caricamento