Sport

Lecco contro il Caravaggio per "vendicare" l'andata

Il campionato sta volgendo al termine, mancano cinque giornate e domenica il Lecco affronterà al Rigamonti Ceppi il Caravaggio che all'andata rifilò tre reti ai Blucelesti.

Davide Castagna

Il traguardo dei play off sembra ormai irraggiungibile, mentre per quanto riguarda la salvezza non dovrebbero esserci problemi di sorta, al di la delle scaramanzie di rito.

L'impressione che se ne ricava è che la squadra è un pò stanca di questa stagione travagliata e non vede l'ora che la stagione finisca al più presto, per capire chi resta, chi se ne andrà, cosa e come si organizzerà la nuova società.

Uno che sicuramente ha raccolto meno rispetto alla passata stagione è Davide Castagna, autore di 25 reti nella scorsa stagione, mentre  quest'anno si è fermato a 10: "Personalmente sto bene, ho sempre lavorato per tutto l'anno e fino a quando ho giocato sono riuscito a fare dieci gol. Poi c'è stata  parentesi in cui ho giocato di meno anche se giocando bene, ma di certo non farò mancare il mio apporto. Personalmente fino a quando ho giocato ero in linea con i gol dell'anno prima. Per quanto riguarda la squadra per i nomi che la compongono ci si aspettava qualcosa di più e forse il non aver raggiunto gli obiettivi iniziale è dovuto al fatto che abbiamo lavorato in circostanze difficili. L'obiettivo primario attuale è quello di salvarci, l'abbiamo raggiunto anche se non mi nascondo che potevamo e dovevamo fare di più.

Cosa ti aspetti da queste ultime partite? "Speriamo che tutti noi giocatori si possa avere delle opportunità per mettersi in mostra e per far presente che ci siamo. Sicuramente è difficile dirlo, mancano 5 giornate con il palio 15 punti, proveremo a lottare anche per i play off. Quello che conta però più di tutto è la salvezza, ci manca qualche punto per la salvezza ed è lì che dovremo puntare".

Poi è il turno di Mister Venantini. Dovrete vendicare il risultato dell'andata a Caravaggio: "Penso che i bergamaschi verranno a Lecco a fare la loro onesta partita. Adesso la palla scotta di meno, magari ci sarà spazio per divertirci. Il nostro obiettivo è quello di fare più punti possibili poi al 5 maggio vedremo cosa accadrà".

Salvezza raggiunta? "Ogni domenica deve e sarà una battaglia. Quando indossi la maglia Bluceleste deve essere così ed è la filosofia che abbiamo cercato di trasmettere ai ragazzi fin dal primo giorno in cui  noi siamo arrivati. Sarà una partitaccia contro una squadra ostica, allenatore sgamato e di categoria. Se non riusciamo a tenere i ritmi alti sarà molto difficile, una partita caratterizzata dagli episodi ancor più delle altre. Il Caravaggio sa difendersi bene, con Longhi come centrocampista in grado di dare buone geometrie".

Ci sarà qualche sorpresa nella formazione? "Sì sicuramente, magari qualche giovane in più, anche se per molte partite abbiamo giocato con il quinto giovane. Avremo tutti a disposizione, compreso Rigamonti che non sarà in punizione. Magari potremmo anche provare un modulo nuovo, mai visto in questa stagione":

Castagna partirà titolare? "Posso solo parlare del presente e per noi Castagna è giocatore importantissimo. Nella scala della meritocrazia potrebbe giocare sempre, ma ci sono anche degli equilibri da tenere e purtroppo ha pagato lui. Cardinio, schierato esterno con Capogna, si presta ad altre caratteristiche e si amalgama meglio, in quel ruolo riusciamo ad ottenere il meglio dai due attaccanti".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lecco contro il Caravaggio per "vendicare" l'andata

LeccoToday è in caricamento