Calcio, il Lecco ha un grande orgoglio e sa soffrire: rimontato il Renate

Il vantaggio dei brianzoli al 6' con Galuppini, poi due traverse. Il Lecco soffre ma non affonda e trova la chiave giusta nella ripresa, approfittando del calo fisico avversario: partita ribaltata in sette minuti da Cauz e Iocolano

 

Le foto della partita

Nel turno infrasettimanale al Lecco bastano dieci minuti di fuoco nel finale di partita, quando il Renate è alla frutta fisica dopo 80 minuti giocati alla grande. Il gol del vantaggio non basta ai brianzoli, caduti sotto il terrificante uno-due firmato Cauz e Iocolano che lancia il Lecco a cinque punti dal Como capolista (bloccato dal Covid). Sono 21 punti nelle nove gare del girone di ritorno.

Al 6' rapido capovolgimento di fronte, Nocciolini scende a sinistra e mette dentro, inserimento vincente di Galuppini che di interno sinistro batte a rete per il vantaggio ospite.

Nella ripresa, minuto 81: Foglia batte la punizione sul secondo palo, pallone morbido su cui Cauz stacca di testa e inganna la difesa a zona avversaria: 1-1. All'88' Cauz scende con forza a sinistra e serve Iocolano in centro area, diagonale vincente sul palo lungo e gol della vittoria. La gioia bluceleste può esplodere per una vittoria di importanza straordinaria per il finale di stagione.

Le interviste del dopopartita

Calcio Lecco 1912 2-1 Renate (0-1)

Marcatori: Galuppini (L) al 7′ p.t.; Cauz (L) al 36′, Iocolano al 43′ s.t.

Lecco (3-5-2): Pissardo; Merli Sala (dal 27′ s.t. Masini), Marzorati, Cauz; Celjak, Marotta (dal 12′ s.t. Liguori), Bolzoni (dal 39′ s.t. Lora), Foglia, Azzi; Capogna (dal 27′ s.t. Mangni), Iocolano (Borsellini, Malgrati, Nannini, Emmausso, Nesta, Moleri, Raggio, Capoferri). All. D’Agostino.

Renate (3-4-2-1): Gemello; Merletti, Possenti, Damonte; Anghileri, Kabashi, Ranieri, Rada; Galuppini (dal 24′ s.t. Marano), Nocciolini (dal 39′ s.t. Giovinco); Maistrello (Bagheria, Magli, Vicente, Lakti, Burgio, Silva). All. Diana.

Arbitro: Moriconi di Roma 2, ass. Lencioni di Lucca e Testi di Livorno, IV uomo Luciani di Roma 1.

Note. Ammoniti Foglia, Celjak, Marzorati, Capogna. Angoli: 2-3.

Potrebbe Interessarti

Torna su
LeccoToday è in caricamento