menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

A Monte Marenzo tutti pazzi per il floorball

Successo per il torneo organizzato dalla società sportiva di casa con squadre provenienti anche da fuori regione

Una grande giornata di sport e aggregazione a Monte Marenzo. In tanti hanno partecipato e applaudito l'atteso torneo di floorball (una versione indoor dell'hockey su ghiaccio) disputato nel palazzetto sportivo del paese, dato che la giornata tutt’altro che primaverile di domenica non ha consentito di sfruttare il campo esterno. Il torneo si è svolto su campo medio, 4 contro 4 più i portieri, e questo - come spiegano gli organizzatori - rappresenta una novità assoluta per l’Italia.

A Monte Marenzo suadre da diverse regioni per il floorball

L'evento sportivo è stato reso possibile grazie alla società di casa del Floorball Monte Marenzo con il sostegno del Comune e della Polisportiva di Monte Marenzo.

«L’esordiente squadra di Aosta ha sorpreso tutti vincendo la prima partita contro un mix di squadre lombardo-piemontesi - fa sapere Angelo Fontana dell'Area sociale della Polisportiva - I ragazzi di Torino e dei Giants hanno dato il meglio contro la formazione di Sesto San Giovanni, la quale però ha vinto il torneo essendo stata l’unica squadra a vincere due partite, in una sfida tutto sommato equilibrata. Il secondo posto è andato alla squadra di casa del Monte Marenzo, considerata anche la differenza reti».

Visto anche l'evento appena andato in scena, Monte Marenzo rappresenta attualmente il più importante polo del floorball per quanto riguarda le province di Lecco e Bergamo e qui da tante regioni e province diverse sono convenute formazioni molto differenti tra loro per storia e modo di giocare. Le premiazioni sono state conferite dal sindaco Paola Colombo e Roberto Milani. Questa, per la cronaca, classifica e punteggio finale: Sesto San Giovanni punti 6; Monte Marenzo 4, Torino Giants 4, Aosta 3.

«Alla fine ciò che prevale sempre in questo sport - conclude Fontana - è l’amicizia e tutte le squadre sono andate insieme a fare quello che si chiama “il terzo tempo”, ovverosia a mangiarsi una bella pizza presso la pizzeria Patrunzi di Monte Marenzo».

(Nella foto di Giacomo Milani i protagonisti del torneo con organizzatori e sindaco).

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Nasce la via fittizia "via Sogni di Gianni Rodari n. 1000"

  • social

    Mangiare etnico a Lecco

  • social

    Personaggi illustri lecchesi: Giuseppe Bovara

Torna su

Canali

LeccoToday è in caricamento