menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Neodo sul podio di Cervia

Neodo sul podio di Cervia

3Life, successi per Neodo e Alegi a Cervia e Chiaverano

I due atleti si sono imposti, rispettivamente, nell'IronMan Olimpico 5150 e nel Triathlon

Grande soddisfazione a Cervia per l'atleta della 3Life Corrado Neodo, capace di imporsi tra gli M45-49 nell'IronMan Olimpico 5150 andato in scena domenica. Per lui tempo finale di 2:14.58 completando i primi 1500 metri a nuoto in 23.22, la seconda frazione ciclistica di 40 chilometri in 1:05.54 e infine gli ultimi 10 a piedi in 39.47. «Decisamente soddisfatto - commenta Corrado - l'annullamento causa maltempo del Triathlon Olimpico di Cesenatico del 10 settembre mi aveva lasciato l'amaro in bocca in quanto mi ero preparato bene e lo stato di forma era ottimo. Così ho deciso di partecipare a questa gara e tutto è andato per il meglio. Tutti i sacrifici fatti quest'anno sono stati ripagati con un bel successo di categoria. Ora un po' di riposo è quel che ci vuole in attesa di stilare il nuovo calendario per la stagione 2018».

In gara anche Giuseppe Valli, 63° tra gli uomini e 13° tra gli M35-39 tagliando il traguardo in 2:28.34 con gli intertempi di 26.30, 1:11.58 e 43.23. In campo femminile bene Sarah Fumagalli, 13^ in 2:39.12 con il sesto posto tra le W30-35. Per lei prima frazione chiusa in 28.59, seconda in 1:17.18 e terza in 46.17. Il giorno prima, sabato, sempre a Cervia, quattro atleti della 3Life hanno partecipato all'IronMan Italy sulle distanze di 3,8 chilometri a nuoto, 180 in bici suddivisi in due giri e infine la tradizionale maratona podistica. Bene Stefano Prandini, 18° tra gli M30-35 in 9:34.11. Per lui frazioni completate nel'ordine in 52.51, 4:59.31 e 3:30.36. Per Davide Tellazzi 73^ posizione tra gli M45-49 in 10:46.09 e intertempi di 57.54, 5:54.47 e 3:36.24. Fabio Milani, all'esordio sulla distanza, completa la prova in 11:35.16, 25° tra gli M55-59 nuotando in 1:17.34 e portando a termine le due successive frazioni rispettivamente in 5:52.43 e 4:09.11. Sfortunato il presidente Carlo Anghileri, che chiude in 13:19.46 con i parziali nelle tre frazioni di 1:10.26, 5:51.32 e 5:55.12. «Purtroppo è andata male - spiega Carlo - nuoto e bici bene, poi ho iniziato ad avere problemi di stomaco ed è stato un supplizio, ma per lo meno sono riuscito a finire la gara».

Le soddisfazioni per il sodalizio lecchese non si fermano a Cervia, ma proseguono a Chiaverano, in provincia di Torino, sede del Triathlon Olimpico di Baldassarre con 1500 metri a nuoto, 39 chilometri ciclistici e ultimi 10 a piedi. Ottima è stata la prestazione di Oreste Alegi. Su 89 atleti al traguardo, il valsassinese si piazza al 15° posto fermando il cronometro a 2:44.09 e assicurandosi il successo di categoria tra gli M1. Per lui prima frazione chiusa in 28.18, seconda in 1:25.28 e terza in 48.24. Buoni piazzamenti anche per i suoi compagni di squadra. Daniele Tentori è infatti 28° in 2:51.47, quinto tra gli S3 (29.32 a nuoto, 1:27.18 in bici e 52.39 a piedi); Igor Quintini 57° in 3:09.33, settimo M1 (29.20, 1:42.11, 54,57); Francesco Alberti 64° in 3:16.10, ottavo S3 (35.16, 1:42.26, 53.35), infine Anerito Manente 73° in 3:23.06, quarto negli M4 (33.41, 1:45.46, 58.57). 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Verso il nuovo Dpcm del governo Draghi: ecco cosa cambierà

Attualità

Quando farò il vaccino? Il sito che calcola quanto dovrai aspettare

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Nasce la via fittizia "via Sogni di Gianni Rodari n. 1000"

  • social

    Mangiare etnico a Lecco

  • social

    Personaggi illustri lecchesi: Giuseppe Bovara

Torna su

Canali

LeccoToday è in caricamento