menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

NP Olginate, buon esordio per Tritto: sconfitta Lierna

Si gioca il deby ed il pubblico lecchese risponde con un'affluenza delle belle occasioni riempiendo il PalaRavasio con oltre 300 spettatori

Motivazioni e stimoli in un derby non mancano mai, ma con l’occasione abbiamo anche l’esordio casalingo del neo coach Antonio Tritto.

Ad aprire la contesa troviamo Zambelli, Tavola, Meroni, Casati e Redaelli da una parte e Fiorendi, Smaniotto, Kaho,

Rotta, Castoldi dall’altra. E’ una partenza a razzo di NP Lissone Interni Olginate, in poco piu’ di 2’ mostra un gioco in gran velocità e riesce nell’intento di bloccare l’attacco ospite e vola sul 10-1.

Coach Colombo, vede i suoi in difficoltà e chiama subito time out, striglia i suoi e chiama una difesa a zona che poi manterra’ sino al 23’ con l’intento di evitare gli uno contro uno, proteggere i tabelloni e rallentare i ritmi degli scatenati olginatesi.

Il risultato si vede subito con un perentorio 5-0 e con gli olginatesi che perdono lo smalto ed iniziano a balbettare nel tiro da fuori. Per qualche minuto regna la confusione in campo e nessuno ne approfitta sino a quando Rotta segna da 3 e Kaho su triplo possesso realizza in tap in con fallo e libero realizzato (unico lampo per lui in una partita grigia) portandosi sul -2. Ma il Negri olginatese risponde presente alla prima chiamata e con una tripla ed il conseguente 1/2 ai liberi di Zambelli a tempo scaduto per tecnico a Smaniotto si va al riposo sul 20-14.

Si riprende a giocare e dopo soli 2’ Olginate è già in bonus e si trova sotto 20-22 (0-8 il parziale), non riesce più ad essere incisiva e per vedere il primo canestro occorre attendere ben 4’ quando Casati ruba palla e realizza in contropiede. Ma un grande Castoldi, sin qui dominatore del pitturato, è il trascinatore dei suoi risponde immediatamente segnando e causando il 3 fallo di Casati (che si deve sedere in panchina) e di un Boffi ancora alle  prese con il recupero dall’infortunio. La situazione falli per gli olginatesi si fa pesante, Martino Rusconi viene buttato nella mischia e con un preciso Tavola diventano determinanti per l’economia della loro squadra.

Intanto Castoldi, sempre lui, cattura rimbalzi e subisce falli che lo portano in lunetta e con il suo 4/4 Lierna si mantiene in scia andando al riposo lungo sul 33-31.

L’inizio di gioco e’ caratterizzato dal tecnico fischiato a Castoldi che, dopo aver palleggiato sulla riga protesta e questa infrazione di fatto mette in partita un Meroni (era ancor a secco di punti) che realizza 1/2 ai liberi e subito dopo altri 5 punti complice anche il fatto che Lierna abbandona la zona e Olginate arriva sino al +12 con un parziale di 12 a 2 per il 45-33. Coach Colombo richiama la zona e con 3 minuti ben giocati da Smaniotto si torna sul 47-43 rimandando il verdetto all’ultimo quarto.

Nell’ultima frazione Tritto ritrova in campo un Redaelli fenomenale capace di essere incisivo in attacco e risultare invalicabile in area ed in pochi minuti segna 4 punti, mette a segno 3 delle sue 6 stoppate dell’incontro di cui l’ultima fermando Smaniotto in contropiede, che lamentandosi subisce il suo secondo tecnico e di fatto i conseguenti liberi e l’extra possesso con bomba di Rusconi si arriva sul 60-45.

A questo punto il break è irrecuperabile anche perché Castoldi appare esausto e i compagni accusano il colpo . Gli ultimi 3’ servono solo per registrare qualche buona giocata di Avduli e Butti e del preciso Tavola ai liberi che porta il suo bottino personale a 16 punti e top scorer dell’incontro

Commento di coach Antonio Tritto: “Siamo partiti bene, poi ci siamo arenati contro tutte le loro zone contro zone pari e dispari, pur costruendo buoni tiro non abbiamo segnato ed abbiamo perso l’inerzia della partita. Nel secondo tempo eravamo piu’ sereni facendo ottime giocate. Redaelli a lunghi tratti e’ stato devastante ma anche Martino Rusconi classe ’95 ha risposto con personalità”

Commento di coach Alberto Colombo: “Olginate e’ partita forte e ci siamo fatti sorprendere, poi con la zona li abbiamo contenuti. Nel terzo quarto mi aspettavo le loro contromosse ci siamo messi a uomo ed abbiamo subito la loro fisicità. Non ho capito il metodo arbitrale e siamo sempre stati puniti nei nostri atteggiamenti difensivi, un arbitraggio senza personalità! La classifica e’ molto corta e adesso non dobbiamo farci invischiare nella parte bassa. Adesso abbiamo un calendario piu’ agevole per cercare di avvantaggiarci”

NP LISSONE INTERNI OLGINATE: Zambelli 6, Negri 5, Todeschini 5, Meroni 11, Lorenzon ne, Casati 8, Rusconi 8, Redaelli 8, Boffi 2, Tavola 16, All. Tritto Antonio

UBI BASKET LIERNA: Smaniotto 8, Avduli 7, Rebughini , Cassanmagnago ne, Rigamonti , Caglio 6, Corti, Kaho 6, Castoldi 12, Fiorendi 5, Butti, Negri 3, Rotta 6, All. Colombo Alberto

Arbitri: Giacopuzzi Edoardo di Salò (BS); Gallo Alessandro di Brescia

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

La nuova truffa corre su WhatsApp: casi anche nel Lecchese

Ultime di Oggi
  • Attualità

    Ferrate lecchesi: convenzione firmata, a maggio l'inizio dei lavori

  • Attualità

    Firma messa: cinque strade provinciali diventano di Anas

Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Salute

    Che cos’è il burnout da smart working?

  • social

    Personaggi illustri lecchesi: Giuseppe Bovara

Torna su

Canali

LeccoToday è in caricamento