menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Antonio Tritto

Antonio Tritto

Piadena batte 78 a 62 una NP Olginate svogliata

Troppa la differenza fisica tra le due squadre, NPO si presenta (per la terza volta) senza i suoi lunghi Beretta e Riva e non riesce a contenere la fisicita' avversaria.

NPO Olginate Gordon – MG K Piadena: 62 – 78 (18-19; 29-47; 48-63)

NPO Gordon Olginate: Zambelli 9, Penci 2, Pogliaghi, Verlato 4, Tavola 13, Casati Luca ( K ) 7, Lanzani, , Riva ne, Casati Andrea 9, Casati Simone 18, All. Tritto Antonio

MG K Piadena: Malagutti 6, Cacciavillani 16, Toninelli, Bernardi 2, Lottici (K), Carrara 14, Olivieri 13, Cocchi, Marenzi 18, Mascadri 9, All. Mazzali Marco

Arbitri: Sig. Maccarana Stefano, Fracassetti Simone

Troppa la differenza fisica tra le due squadre, NPO si presenta (per la terza volta) senza i suoi lunghi Beretta e Riva e non riesce a contenere la fisicita’ avversaria. Se a questa difficoltà aggiungiamo che Zambelli dopo 7’ si siede in panchina con 3 falli e da 3 si registra un pessimo 1/20 difficile pensare di impensierire Piadena.

A onor del vero la partenza è positiva con l’inedito quintetto Zambelli, Casati Andrea , Verlato, Casati Luca, Penci che nei primi 7’ si portano avanti 16 – 13 mettendo in mostra un buon gioco corale con Andrea Casati che guida le danze fatte di canestri e scorribande in area e con Zambelli che mette a segno un 3/3 mentre Luca Casati argina con tanta grinta il forte Olivieri in una battaglia impari fisicamente. Ma proprio il terzo fallo fischiato a Zambelli incrina la manovra NPO e quando entra in campo anche Carrara il divario nel pitturato diventa incolmabile e proprio lui mette a segno una tripla di tabella e un altro canestro per il sorpasso che li porta alla prima sirena sul 18-19.

Si torna in campo e sempre Carrara mette a segno una tripla che viene immediatamente imitata da Mascadri per il primo tentativo di allungo ospite a cui Andrea Casati ci mette una pezza con una azione da 2+1 ma da questo momento sul 21-25 per NPO si spegne la luce complice 3 palle perse a metà campo, qualche canestro sbaglaito di troppo e Piadena che prende il sopravvento in area e mette a segno un 4/5 da 3 portandosi al 18’ sul 24-45 per poi anadare al riposo lungo sul 29-47 e partita segnata a loro favore.

Nel terzo periodo finalmente riappare Simone Casati che con buone conclusioni entra in striscia (13 punti nel quarto per lui) e sembra che la partita possa riequilibrarsi almeno nel gioco, si torna a -12 sul 48-60 ma ad ogni buona giocata dei lecchesi Piadena riesce a trovare dei doppi possessi o canestri su rimbalzi offensivi che spezzano le gambe ai bianco blu e alla terza sirena si e’ ancora sul 48-63.

I primi minuti dell’ultima frazione vedono Tavola e Simone Casati a tentare l’arrembaggio che porta NPO sul 54-65 con 8’ da giocare ma e’ l’ultimo sussulto in quanto Piadena con gli ottimi Carrara e Marenzi si riportano sul +15 e gestiscono gli ultimi 5’ con tranquillità e precisione dalla lunetta.

A consuntivo dell’incontro le statistiche dicono che Piadena ha segnato ben 32 punti nel pitturato, 14 punti da seconda opportunita’ mentre NPO ha dovuto accontentarsi di 20 punti dall’area ed il miglior rimabalzista è stata la guardia Andrea Casati con 11 rimbalzi a conferma della grande difficolta’ che la formazione lecchese sta’ incontrando con l’assenza dei suoi lunghi.

Prossimo incontro sabato prossimo a Cantù, incontro in cui Olginate dovrà ritrovare almeno il gioco per poter pensare di aggiudicarsi i due punti.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Allegati

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Il futuro dell'ex "Larius"? Guarda a Oriente: a Lecco apre Nima

Attualità

I 10 luoghi simbolo di Lecco più amati dai visitatori

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Salute

    Che cos’è il burnout da smart working?

  • social

    Personaggi illustri lecchesi: Giuseppe Bovara

Torna su

Canali

LeccoToday è in caricamento