menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

NP Olginate inarrestabile: vince Gara1 ad Arcisate contro Valceresio 68 a 63

Anche nel palazzetto varesino NPO ha saputo ribaltare la partita con una prestazione maiuscola bloccando l’attacco avversario (solo 3 canestri dal campo nel 4 quarto) e realizzando un break negli ultimi 4’ di 16 a 2.

Valceresio - NP Lissone Interni Olginate: 63 – 68 (13-21; 39-37; 56-49)

Valceresio: Fanchini 4, Iovene 9, Bellini 2, Laudi 12, Gaspari 7, Del Torchio 4, Bolzonella 5, Mondello 5, Cortellari, Rulli 3, Clerici 12, De Vita ne,All. Vis Nico

NP Olginate: Zambelli 8, Penci 8, Negri 10, Todeschini 9, Meroni 12, Casati 8, Lorenzon, Tavola 11, Rusconi, Redaelli 2,All. Tritto AntonioArbitri: Macri’ Luca di Melegnano; Zambelli Marco di Corbetta (Mi)

L’inizio partita viene salutato da un palazzetto gremito da 500 tifosi di cui una cinquantina lecchesi. Nessuna sorpresa nei quintetti, si inizia con molta tensione sul campo dovuta all’importanza della partita.Dopo qualche possesso i lecchesi prendono subito il sopravvento con Zambelli, Tavola da 3 e Casati che registrano il primo strappo del 4-9 a cui risponde prontamente il preciso Clerici dall’arco e Bellini per il pareggio.

Al 6’ Coach Tritto deve richiamare in panchina Redaelli e Tavola a cui vengono fischiati due falli estremamente dubbi, addirittura due falli in attacco a Diego Tavola che e’ letteralmente braccato da Bolzonella. Ma gli olginatesi ci sono e non demordono e dopo qualche minuto di buio offensivo trovano il primo centro di Meroni (anche lui sempre aggrovigliato tra le mani degli avversari) ed uno scatenato Luca Negri che va in striscia con 5 punti per poi chiudere la prima frazione con altri punti di Penci e Casati che mettono a segno il secondo break del match 4-12 e primo riposo sul 13-21.

Coach Vis striglia i suoi e riparte con un quintetto agguerrito in difesa, con l’obiettivo di tagliare tutti i rifornimenti per gli esterni avversari e la missione e’ raggiunta. NPO perde la via del canestro e sotto i colpi di Laudi prima e di Iovene e Gaspari Valceresio ricuce lo strappo. Mentre per i lecchesi I punti nel quarto arrivano solo da esecuzioni frontali di Todeschini e canestri dal perimetro di un positivissimo Penci (4/5 alla fine) e Casati. Ma al 19’ sul primo sorpasso locale il palazzetto trema per la bolgia ed entusiasmo del pubblico e la prima frazione vede i biancoverdi in vantaggio per 39-37.

Nel terzo quarto la partita rimane incanalata sugli stessi binari con Valceresio che esprime il massimo sforzo difensivo nel tentativo di fuggire e con NPO che a fatica riesce a costruire buone giocate. Nonostante un parziale di frazione di 17-12 il quintetto lecchese e’ vivo e dimostra di non mollare andando all’ultimo riposo sotto per 56-49.

Il tempo di rimettere la palla in campo e Luca Negri realizza la sua seconda tripla per il -3. Ma sara’ l’unico canestro di NPO per 4 lunghi minuti in cui sul campo si vedono tantissimi errori dovuti alla tensione e ad un gioco costantemente interrotto dagli arbitri. In questi minuti Valceresio segna solo due canestri che pero’ gli valgono il max vantaggio del 60-52. Proprio dal mancato +10 su stoppatona stellare di Readelli (su cui rimane il dubbio se abbia toccato il tabellone) NPO si ricarica e sfrutta gli smarriti avversari che pur avanti perdono la tranquillita’ nel gioco ed iniziano a forzare sotto la pressione a tutto campo di Meroni & co.

Valceresio per la prima volta va in bonus prima di Olginate che nonostante un misero 3/6 si riporta sul -5 a 3’ dalla sirena.A questo punto Tavola riemerge dai tentacoli di Bolzonella e in 10 secondi mette a segno 5 punti per il sorpasso 62-61 con 100 secondi da giocare.Laudi trova la forza per il canestro del controsorpasso ma sul ribaltamento Meroni e Todeschini hanno la testa per gestire la partita al meglio e realizzare gli ultimi punti mentre Valceresio e’ in balia della sua frenesia e chiude un pessimo quarto quarto realizzando solo 7 punti e subendone 19 di cui 16 negli ultimi 4 minuti.

Gara 1 si e’ chiusa con un altro colpaccio di NP Olginate capace di ribaltare il pronostico e sbancare il campo varesino. Ma siamo alla finale dei Play Off e tutto puo’ accadere soprattutto contro i varesini che non molleranno e mercoledi 4 Giugno faranno visita al PalaRavasio con la determinazione di voler riaprire la finale e riportarci domenica prossima nel loro fortino.

Il prossimo incontro vale una stagione, vale i tanti sacrifici di 10 mesi di duri allenamenti, vale un sogno per i 13 giocatori e lo staff tecnico ma ancora di piu’ vale per tutta la provincia di Lecco che potrebbe toccare il prorpio record storico di squadre iscritte in campionati nazionali.

“Abbiamo affrontato la partita nel modo giusto - commenta a fine partita Coach Antonio Tritto - ed infatti abbiamo iniziato benissimo. Poi abbiamo pagato la loro aggressivita’ difensiva con un bruttissimo secondo quarto per poi riprenderci lentamente e sfoderando un finale di gran livello con il nostro pressing. Queste partite non finiscono mai e ci abbiamo creduto. Per gara 2 dobbiamo sistemare alcune situazioni e subire meno alcune loro giocate. Loro hanno già dimostrato con Sarezzo di poter ribaltare l’esito”.

Fonte: NP Olginate

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Cosa si può fare in zona arancione: le nuove regole spiegate

Attualità

Al via in Lombardia treni solo per passeggeri "Covid tested"

social

"Lol chi ride è fuori": il programma è già diventato un tormentone

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Salute

    Che cos’è il burnout da smart working?

  • social

    Personaggi illustri lecchesi: Giuseppe Bovara

Torna su

Canali

LeccoToday è in caricamento