menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Brillante vittoria dell'Np Olginate Gordon che batte 84 a 80 a Cantù

Dopo 34' di rincorsa Olginate sorpassa Cantù e vince, con Riva e Casati che mettono a segno 47 punti.

Gorla Cantu’ - NP Olginate Gordon: 80 – 84 (30-16; 44-39; 63-61)

Gorla Cantù: Baparape’ 4, Fioravanti 3, Fontana 6, Molteni 7, Zugno 15, Siberna 11, Ukaegbu6, Cesana 17, Freri 5, Nwohuocha 6, All. Visciglia Antonio

NPO Olginate Gordon:  Zambelli 5, Penci 2, Verlato , Tavola 10, Casati Luca ( K ) 9, Lanzani 9, Pogliaghi, Riva 25, Casati Andrea 2, Casati Simone 22, All. Tritto Antonio

Arbitri: Sig. Pugliatti Paride; Martinelli Marcello

Olginate ancora senza Beretta, ritrova finalmente Riva e si sente (MVP 25 punti e 33 di valutazione) ma perde Andrea Casati per un colpo alla coscia dopo 5’ che lo fa sedere in panchina e poi dopo 15’ deve lasciare definitivamente il campo. Olginate vince una partita con la grinta e i denti dopo che Cantu’ l’ha avuta in pugno dal 5’ al 39’, nemmeno sul -7 a 100” dalla sirena i ragazzi di Coach Tritto ammainano la bandiera anzi inducono all’errore costante i canturini e a -24” Simone Casati mette a segno la tripla del decisivo sorpasso. NPO diventa molle in difesa e alla prima sirena ha gia’ subito 30 punti trovandosi sotto 30-16 ovvero parziale 21-4 per i canturini.

Si torna in campo e Riva come ad inizio partita mette un'altra tripla a cui risponde un buon Cesana che con la sua bomba dopo 2’ riporta i suoi sul +14 e fino al 15’ rimangono avanti sempre in doppia cifra. Coach Tritto striglia i suoi e allunga la difesa, Zugno si scaviglia e abbandona il campo e la partita ha una scossa. Prima l’ottimo Lanzani fa centro da 3 e poi il canestro di Andrea Casati permette ad Olginate di tornare in scia sul 36-31. Ma il momento positivo non viene sfruttato in quanto la frenesia fa un brutto scherzo ai lecchesi che sprecano palloni e Cantu’ scappa ancora e va sul 40-31 al 18’. Gli ultimi minuti, con le squadre in bonus, premia Olginate che con una serie di liberi arriva sul -3 per poi andare al riposo lungo sul 44-39 e partita apertissima.

Si torna in campo e i primi due minuti sono di totale confusione in cui Simone Casati per ben 3 volte recupera palloni e nel tentativo di lanciarsi in contropiede li riperde. Al 25’ Cantu’ tenta l’ennesimo allungo sul 51-42. Questa volta sono Tavola e Simone Casati che in 20” realizzano le due triple del 51-48. Sembra che da un momento all’altro possa arrivare il sorpasso ma Cesana risponde colpo su colpo prendendo le redini della sua squadra mantenendola sempre con due possessi di vantaggio fino a quando Lanzani segna i liberi sulla sirena del -2 (63-61)

Ultima frazione e con un Lanzani che, contro i pari eta’ si trova a suo agio (9 punti e 18 di valutazione) , mette a segno un gioco da 3 punti proseguendo la sua striscia personale e dando il sospiratissimo sorpasso ai suoi (63-64). Una gioia che dura poco perche’ Siberna segna da 3 e poi va a schiacciare in contropiede e quando Barapape’ segna da 3 il tabellone segna 75-67 al 36’, +8!

Si entra nella parte calda della partita e Simone Casati decide di giocarla a modo suo, spara un dardo che va a segno 75-70. Passano due minuti e non segna nessuno si arriva alla roulette dei tiri liberi, Tavola e’ freddo e fa 2/2, risponde ancora Cesana per il 79-72 e con 100” da giocare la partita sembra finita. Nemmeno per sogno NPO con 6/6 ai liberi si porta sul -2. Siberna perde palla sulla pressione olginatese e Simone Casati non si accontenta di un canestro da 2 per il pareggio e con una bomba segna il sorpasso a 24” dalla sirena. Riva fa passare una manciata di secondi e astutamente fa fallo su Nwochuocha che, balisticamente e’ il meno preciso degli avversari, lo manda in lunetta e fa 0/2. Controfallo e Simone Casati va in lunetta realizza un prezioso 2/2 che, insieme al centro di Lanzani, la partita si chiude sull’80-84 regalando ai lariani un successo preso per i capelli.

Questi due punti permettono ad NPO GORDON di muovere la classifica in questo girone di ritorno in cui e’ stata falcidiata di infortuni e di riprendere un po’ di fiducia per l’incontro casalingo in programma sabato 14 febbraio al PalaRavasio contro Maleco Nerviano

Commento di Coach Tritto: “E’ un momento particolare per noi. Oggi e’ rientrato Riva che ci ha dato una grossa mano, poi abbiamo perso Andrea Casati. Anche se abbiamo inziato bene l’approccio difensivo e’ stato troppo soft, abbiamo lasciato a loro diversi secondi tiri e ci siamo disuniti. Poi abbiamo pasticciato in attacco. Nel secondo quarto allungando la difesa li abbiamo rallentati e al 16’ siamo rientrati in scia fino alla fine. Negli ultimi minuti la nostra pressione li ha messi in difficolta’ obbligandoli ad effettuare tiri forzati mentre noi siamo stati lucidi. Sono contento per l’atteggiamento dei ragazzi e questo e’ un buon brodo per il nostro momento critico. In settimana Beretta togliera’ il gesso e vedremo la situazione come per quella di Andrea Casati”

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Verso il nuovo Dpcm del governo Draghi: ecco cosa cambierà

Attualità

Quando farò il vaccino? Il sito che calcola quanto dovrai aspettare

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Nasce la via fittizia "via Sogni di Gianni Rodari n. 1000"

  • social

    Mangiare etnico a Lecco

  • social

    Personaggi illustri lecchesi: Giuseppe Bovara

Torna su

Canali

LeccoToday è in caricamento