menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

NPOlginate super contro Nerviano: secondo posto agganciato

Bianconeri che salutano nel modo migliore il rientro di Giovanelli

NPO GORDON OLGINATE – MALECO NERVIANO: 77 – 58 (24-8; 36-32; 56-49)

Tabellini:

NPO GORDON OLGINATE: Zambelli 5, Giovanelli 2, Valsecchi , Meregalli 25, Tavola 4, Casati Luca (Cap) ne, Bassani 23, Beretta 6, Milan 9, Riva 3, All. Tritto Antonio

MALECO NERVIANO: Cappellari, Vanzulli, Cappellotto 3, Pizzarelli, Croci 2, Grimaldi, Bandera 15, Fonara 12, Bosio 10, Pelliccione 13, Mantica 3 All. Gianni Nava

Arbitri: Sigg. Marco Marzulli; Marco Giometti

La GORDON vince ancora e fa un passo avanti nella sua crescita stagionale contro una quadrata Maleco Nerviano che dimostra tutta la sua compattezza e qualita’ del roster nonostante l’assenza del leader Rondena. Tra le due formazioni ci sono solo due punti di differenza in classifica e soprattutto i milanesi vogliono dimostrare di aver digerito la sconfitta di settimana scorsa mentre Coach Tritto deve affrontare la partita con una panchina corta in cui Riva e’ convalescente e Casati out.

Al via vediamo in campo Zambelli, Milan, Meregalli, Beretta, Bassani per Olginate mentre lo starting five di Nerviano e’ Cappellari, Vanzulli, Cappellotto, Bandera, Bosio. La partenza NPO e’ sulla falsa riga di settimana scorsa, ovvero concentrazione, difesa e precisione in attacco. Infatti al 4’ coach Nava deve gia’ rifugiarsi in un time out sull’11-2 con i lecchesi che non sbagliano nulla (75% al tiro all’8’). Ma il ritorno in campo la musica non cambia, Olginate allunga nuovamente e solo Bosio trova 3 canestri ma altrettanti falli che lo vincola immediatamente in panchina limitando la sua prestazione e quando giunge il primo riposo il punteggio e’ sul 24-8 che a tutti fa pensare ad una facile cavalcata. Frazione in cui Meregalli e’ gia a quota 10 punti e Beretta assoluto dominatore sotto le plance con 7 rimbalzi.

Nel breve break coach Nava e’ bravo a ricomporre i suoi e sul campo si vede. Nei primi 5’ del tempo i milanesi colpiscono pesantemente con un macigno di 0-18 che significa aggancio e sorpasso sul 24-26 ed il Pala Ravasio trema. Coach Tritto mischia le carte cercando di dare ossigeno ai suoi che vacillano alle corde e quando Milan trova il primo centro al 16’ la partita per qualche minuto si incanala sul totale equilibrio dove Pelliccione diventa il vero leader e trascinatore dei suoi con 9 punti nel quarto. Nell’ultimo giro di orologio Olginate ritrova un po’ di fluidita’ in attacco che serve per mettere due possessi di vantaggio e alla sirena si e’ sul 36-32. Da segnalare che nella frazione si rivede in campo Riva ancora non al meglio che in 6’ colleziona 3 falli e torna nuovamente a riposo. 

La partita e’ ufficilamente riaperta e Nerviano ritrova fiducia con NPO che argina ogni tentativo degli avversari e minuto dopo minuto accumula nuovamente un vantaggio di sicurezza tornando alla doppia cifra con la tripla di Meregalli del 24’ – 47-37. Ma i lecchesi non decollano complice un pessimo 5/13 dalla lunetta nel quarto che li acompagna alla terza sirena con 3 possessi di vantaggio sul 56-49.

Nell’ultima frazione si torna a vedere una GORDON determinata e spietata sui due fronti del campo e Nerviano imita Olginate della seconda frazione e per 8’ realizza solo due liberi subendo un parziale di 15-2 e il divario diventa incolmabile (71-51) con il massimo vantaggio del +20 e partita in ghiaccio e tutti a festeggiare nel migliore dei modi la partenza di Matteo Giovanelli (ndr “ci mancherai come giocatore e come uomo”).

Statisticamente da segnalare un Meregalli incontenibile con 4/7 da 2, 4/7 da 3, 5/8 ai liberi, 6 rimbalzi, 5 palle recuperate per un 30 di valutazione. Senza dimenticare il solito Bassani con 23 punti ma soprattutto un fantastico Beretta da 12 rimbalzi, 6 punti, 3 stoppate, 3 assist e 17 di valutazione.

Prossimo incontro sabato 7 Novembre ore 21,00 a Valceresio .

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Nasce la via fittizia "via Sogni di Gianni Rodari n. 1000"

  • social

    Mangiare etnico a Lecco

  • social

    Personaggi illustri lecchesi: Giuseppe Bovara

Torna su

Canali

LeccoToday è in caricamento