menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

NPOlginate, vittoria al cardiopalma contro Somma

Il sorpasso decisivo arriva sulla sirena: terzo posto blindato

In una partita malgestita dalla coppia arbitrale che a tratti appare totalmente inadeguata per la qualità delle squadre in campo, con una Nelson Somma che dimostra tutta la sua qualita’ e che tatticamente vince il match oscurando Bassani e conducendo per 37’ l’incontro ma che si scioglie nel finale davanti ad una NPO GORDON mai doma, nemmeno sul 50-34 del 26’. Proprio da questo momento la partita cambia e negli ultimi 14’ NPO mette a segno un contro parziale di 17-35. Ma il vero capolavoro matura proprio negli ultimi 13” in cui, con Zambelli, riesce a ribaltare il -5 (67-62) andando addirittura a vincere con il 2/3 di Tavola dalla lunetta. A Somma si incontravono la terza e la quarta del campionato ma soprattutto i varesini che vantano il miglior attacco contro Olginate che ha la seconda miglio difesa. La partita inizia nel modo che coach Crugnola ha preparato, ovvero Castagnetti e Azzimonti padroni del pitturato, capaci di annientare lo spauracchio Bassani e mettendo a segno 4 punti a testa in avvio. Nel primo quarto NPO si innervosisce con la consapevolezza di non riuscire a sviluppare il gioco che predilige tanto che dalla lunetta sciupa importanti opportunita’ di rimanere agganciata ai padroni di casa con il solo Milan che tampona tutto il possibile (8 punti nel quarto per lui) chiudendo alla prima sirena sul 17-14.

Nella seconda frazione Nelson tenta l’allungo con Aglio (che ha sostituito ottimamente Castagnetti gia’ al 3 fallo) con una azione da 2+1 per il 22-14 al 12’. Ma Olginate non molla ed in 1’ torna a -3 con la tripla di Meregalli rimanendo nei due possessi sino al al 18’. A questo punto si accende Corona Navarro con un ottimo canestro in penetrazione e sulla sirena mette la tripla del +10 (37-27) da oltre 8 metri con mano in faccia. Bravo!!! Olginate va nello spogliatoio consapevole che cosi non andra’ molto lontano, Coach Tritto si fa sentire con energia ma il terzo quarto non cambia e l’inerzia rimane tutta nelle mani dei bianchi di Somma che fino al 25’ controllano il vantaggio 43-32 fino a quando la coppia Corona, Mafezzoli mettono a segno un’altra sequenza che spacca la partita sul 50-32 del 26’. Coach Tritto e’ imbufalito e chiama il minuto che scuote parzialmente i suoi ragazzi e con il primo canestro di Bassani si torna a respirare andando all’ultimo riposo sul 54-45 lasciando una flebile speranza di poter riaprire la partita.

Dopo 4’ Olginate riesce a rosicchiare solo altri 3 punti, troppo pochi. Al 35’ e’ Casati a dare la prima scossa, da buon capitano sradica la palla ad Azzimonti e si invola in contropiede per il -4 (57-53) e per la prima volta si intravede la targa degli avversari che perdono sicurezza e vacillano. Ma vacillare non significa crollare e Somma trova le energie per bloccare l’emorragia e rimane sul +5 di vantaggio sino a quando a -1’29” dalla fine Padova mette la tripla del 65-57 con i giochi che sembrano definitivamente conclusi. Tritto chiama time-out e dice ai suoi “voglio vedere una gran difesa senza falli”. Zambelli prende la palla e in 5” segna il -6, Corona e Milan sbagliano la conclusione da 3 ma per un istante appare il Bassani che conosciamo che aspira due rimbalzi in attacco capitalizzando un 1/2 dalla lunetta e poi altri 2 punti e a -19” si e’ 65-62. Fallo di Tavola e Corona dalla lunetta ne mette 2/2 per il 67-62 con soli 13” da giocare. Tutti festeggiano ma non sanno che Zambelli e’ pronto con il turbo, in un amen e’ al ferro (67-64).Somma commette infrazione di 5” sulla rimessa. Palla a Zambelli che in altri 4” fa tutto il campo e segna da 3 per il pareggio con 9” di gioco per gli avversari.

Adesso è Olginate a dominare, Somma è in trance e commette addirittura una palese infrazione di campo che ovviamente gli arbitri non vedono (era a 1 metro) ma il pressing e’ perfetto e Nelson perde la palla a 1” dal fischio Tavola da 10 metri abbozza ad un tiro mentre Padova si avventa su di lui e gli arbitri fischiano un fallo che nella maggior parte dei casi non fischierebbero mai. Tavola va in lunetta per il 2/3 che decreta la vittoria per NPO GORDON.

Con questo successo i lecchesi rimangono sul podio della classifica e allungano a ben 6 lunghezze di vantaggio su Somma che si conferma al 4 posto.

Adesso un salutare riposo Natalizio per gli esausti Olginatesi che da ben 5 partite giocano in 7, causa infortuni e assenze. Un break che servira’ per recuperare un po’ di forze fisiche e mentali con l’augurio di ritrovare Riva con l’anno nuovo.

Tabellini:

NELSON SOMMA - NPO GORDON OLGINATE: 67 – 69 (17-14; 37-27; 54-45)

NELSON SOMMA: Maffezzoli 7, Rodenas 6, Azzimonti 15, Corona Navarro 16, Castagnetti 4, Longo ne, Di Giovanni, Padova 5, Galli ne, Bracci 5, Aglio 9, Bessi ne, All.M Crugnola

NPO GORDON OLGINATE: Zambelli 16, Valsecchi ne, Meregalli 15, Tavola 9, Casati Luca (Cap) 2, Bassani 9, Beretta 2, Milan 16, Riva ne, Colombo ne, All. Tritto Antonio

Arbitri: Sigg. Coffetti di Bergamo e Piccardi di Collebeato (BS)

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Cos'è il lasciapassare per uscire dalla Lombardia e spostarsi tra regioni

Attualità

Le 10 meraviglie architettoniche da scoprire nel Lecchese

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Salute

    Che cos’è il burnout da smart working?

  • social

    Personaggi illustri lecchesi: Giuseppe Bovara

Torna su

Canali

LeccoToday è in caricamento