Nuoto, assoluti primaverili: Silvia Scalia è medaglia di bronzo nei 50do

Buone prove anche di Susanna Negri: 5ª nei 200fa e 7ª nei 400mi

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di LeccoToday

Si sono conclusi gli Assoluti Primaverili 2016. Lo Stadio del Nuoto di Riccione ha ospitato 574 atleti (302 maschi e 272 femmine) in rappresentanza di 141 società (1356 presenze gare e 102 staffette).

Il Team Nuoto Sport Management ha schierato 37 atleti (19 maschi e 18 femmine) per un totale di 100 presenze gara e 12 staffette.

Silvia Scalia, allenata da Gianni Leoni a Busto Arsizio, vince la medaglia di bronzo nei 50do con il tempo di 28"51, mentre si ferma ai piedi del podio nei 100do (01'01"32). Molto buona anche la performance di Susanna Negri, che conquista la finale A in entrambe le gare a cui ha preso parte: 5ª nei 200fa (02'12"62) e 7ª nei 400mi (04'54"16). Non delude neanche la giovanissima Ludovica Patetta che manca la finale dei 200do, ma fa esperienza con il 26° crono nelle eliminatorie (02'22"76).

"Ottime le performance di Susanna - ha commentato coach Maurizio Pompele - Ha spostato la preparazione sui 200fa e infatti il risultato si è visto, dato che è arrivata a ridosso delle medaglie in una gara per lei nuova. Bene - e conclude - anche Ludovica Patetta al debutto".

Torna su
LeccoToday è in caricamento