menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Np Olginate Gordon perde ad Iseo 70 a 64

Dopo la brillante vittoria contro Boffalora l'NP Olginate Gordon cade sul campo di Iseo, perdendo anche un giocatore importante come Riva

Argom Iseo- NP Olginate Gordon: 70 – 64 (17-10; 36-29; 55-43)

Argom Iseo:
Leone 15, Zanini, Acquaviva 16, Lorenzetti 12, Cancelli 11, Sarasera 6, Prestini 3, Veronosi ne, Facchi ne, Crescini 7, All. Leone

NP Olginate Gordon: Zambelli 13 , Penci, Verlato, Tavola 10, Casati Luca ( K ) 10, Lanzani 4, Beretta 5, Riva ne, Casati Andrea 10, Casati Simone 12, All. Tritto Antonio

Arbitri: Sig. Gallo Alessandro, Ferrari Franco

Nell’insolito turno infrasettimanale NPO GORDON si presenta al PalaAntonietti con Ivan Riva bloccato ai box per l’infortunio occorso durante il match con BOFFALORA. Iseo scende in campo con maggior convinzione dei lecchesi che, nelle prime battute si dimostra troppo timorosa nell’attaccare i bresciani con il risultato di soffrire oltremodo la loro fisicità. Certo la stazza fisica sottocanestro e’ ampiamente a favore di Iseo (40 a 31 i rimbalzi), ma anche l’insolita percentuale da 3 (2/20 alla fine) influisce non poco sul risultato finale.

L’incontro odierno riveste un significato importante per il fatto che la vincitrice potrà tenere il passo delle pretendenti ai play off e, conoscendo le ambizioni di Iseo, sara’ determinata a dare battaglia per non mollare e cercare di giocarsi sino all’ultimo le speranze di accedere al “Post Season”.

Coach Leone schiera Zanini, Crescini, Acquaviva, Prestini e Cancelli mentre coach Tritto per la prima volta in stagione e’ obbligato a modificare il quintetto causa forfait di Riva e schiera Zambelli, Casati Andrea, Casati Simone, Penci, Beretta.
Le squadre partono molto contratte e al 5’ il punteggio e’ 5-2 con mani gelide per entrambe le formazioni. Ci pensa Acquaviva a ravvivare la partita mettendo a segno due triple che permettono ad Iseo di staccare il biglietto del primo allungo andando sull’11-4 ed obbligando coach Tritto a chiamare time-out nell’intento di scuotere i suoi.

NPO rientra in campo ma l’intensità non cambia e non riesce a modificare l’inerzia dell’incontro arrivando alla prima sirena con il misero bottino di 10 punti contro i 17 degli avversari. La seconda frazione inizia con Leone che sospinge i suoi ad un nuovo break portandosi sul 24-10. Aquesto punto NPO ha un sussulto con Andrea Casati e Simone che confezionano due ottimi assist per il pronto Luca Casati che concretizza 6 punti consecutivi muovendo il punteggio sul 26-18.

Ma Iseo non allenta la morsa e con due contropiedi influenzati da due evidenti infrazioni di passi non fischiate dagli arbitri allunga nuovamente e si va sul 32-22 del 18’. Nel finale il trio Andrea e Simone Casati e Lanzani accelerano le giocate in attacco contenendo il divario e quando si arriva all’ultima azione un positivo Lanzani penetra servendo un delizioso assist Beretta che non manca l’occasione per siglare un 2 + 1 e andare a riposo sul 36-29.

NPO si trova sotto di 7 punti nonostante sia ancora a secco sul tiro dall’arco con un negativo 0/9 a met gara. Si riprende ed NPO parte con una buona intensità difensiva ma in attacco ha la colpa di mancare buone conclusioni per portarsi anche sul -4 e immancabilmente viene punito dal cecchino Acquaviva con un’altra tripla (4/8 da 3 alla fine) per il 47-32 subendo così un parziale di 11-3 del 25’ per poi toccare il max vantaggio per Iseo sul 51-34.  A questo punto e’ Zambelli che riesce ad incidere e con buone giocate e canestri ricuce leggermente lo strappo chiudendo il terzo quarto sul 55-43.

L’ultima frazione si apre con la solita tripla di Acquaviva che rimette 15 punti tra le due formazioni ma come sappiamo NPO non muore facilmente e allungando la difesa gestisce dei buoni possessi e con 5 punti consecutivi di Tavola, di cui la prima tripla per i bianco blu si torna sul -8 in soli 2 minuti di gioco. A questo punto per ben 3 minuti Iseo non segno e soffre il pressing NPO che pero’ non riesce a concretizzare in attacco e quando al 35’ ancora Tavola segna si e’ sul 58-52. Ma proprio quando sembra che GORDON Olginate possa prendere le redini del gioco arriva il primo canestro da 3 di un Crescini ottimamente controllato che riporta Iseo sul +9. Negli ultimi 150” Olginate tenta di rientrare e quando Andrea Casati sigla il -7 del 66-59 si riaccende un lumicino che viene spento dalla precisione ai liberi di Iseo e dagli ultimi tentativi da 3 di NPo che non vanno e ci si arena sul 70-64 e i due punti alla squadra bresciana.

Un risultato che ci sta in quanto NPO GORDON non e’ mai riuscita ad imporre il proprio ritmo ed ha subito fisicamente soffrendo sin troppo i lunghi avversari. Adesso occorrera’ riprendere la corsa sin dalla prossima impegnativa trasferta sul campo di Bernareggio che, sembra aver ritrovato continuati con il cambio di allenatore e certamente vorra’ vendicare lo smacco dell’andata dove NPO riusci ad incrinare le sicurezze dei red’s brianzoli. Appuntamento a Bernareggio sabato 24 Gennaio alle ore 19,15
Così Coach Tritto a fine partita: “ Abbiamo iniziato contratti e non trovando la via del canestro e questo ci ha portati a
subire quel parziale di 10 punti che ha condizionato la nostra prestazione. Con l’assenza di Riva ci sono mancate
alcune spaziature e alternative in attacco e il suo apporto a rimbalzi. Ma nonostante questo se avessimo giocato
come sappiamo avremmo potuto dire la nostra ed invece poca convizione, giovane eta’ e mano gelida da fuori non ci
hanno permesso di rientrare e giocarcela nel finale"

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Il futuro dell'ex "Larius"? Guarda a Oriente: a Lecco apre Nima

Attualità

Priscilla cerca casa: «È dolcissima»

Attualità

I 10 luoghi simbolo di Lecco più amati dai visitatori

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Salute

    Che cos’è il burnout da smart working?

  • social

    Personaggi illustri lecchesi: Giuseppe Bovara

Torna su

Canali

LeccoToday è in caricamento