menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Olginatese, che record: in un anno ceduti cinque ragazzi in serie A

Bianconeri sempre più attivi: mentre Rada e Minelli all'Inter, arriva la vittoria nel progetto "Giovani D valore".

Se le grandi del calcio italiano guardano con sempre più attenzione ai settori giovanili, c'è una società del nostro territorio che fa esattamente il contrario: con il proprio vivaio richiama le big della serie A.

L'Olginatese ha stabilito un record invidiabile per una società sportiva di un comune di soli 7.160 abitanti: nell'arco di una sola stagione ha ceduto cinque propri giocatori - di età tra i 15 e i 20 anni - alle tre squadre più blasonate d'Italia: Juventus, Inter e Milan.

A inizio anno i bianconeri avevano fatto approdare Andrea Bianchimano al Milan, quindi era toccato al 2001 Andrea Adamoli e a Riccardo Colombo, rispettivamente promessi a Juventus e Inter. Gli ultimi due a compiere il viaggio della speranza verso il grande calcio saranno Alessandro Minelli e Armand Rada, due classe '99 già esordienti in questa stagione in serie D, che da luglio si vestiranno di nerazzurro.

"È davvero incredibile quello che quest’anno siamo riusciti a fare - commenta il responsabile del settore giovanile bianconero, Beppe Corti - Nessuno era mai riuscito a mandare cinque giocatori in squadre di Serie A nella stessa stagione dal proprio settore giovanile. È un record di cui andiamo molto fieri". L'Olginatese è riuscita a coniugare pazienza e opportunità, dando fiducia a giocatori magari scartati da altre squadre.

A conferma della bontà del lavoro sui giovani, è arrivato per il secondo anno consecutivo il successo nella classifica "Giovani D valore" per il maggior minutaggio degli Under, in particolare del proprio settore giovanile. Un successo che frutta anche un assegno di 25mila euro dalla Lnd.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Salute

    Che cos’è il burnout da smart working?

  • social

    Personaggi illustri lecchesi: Giuseppe Bovara

Torna su

Canali

LeccoToday è in caricamento