menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Ripamonti ringrazia sui social: «Uno stimolo per le gare a Rio»

Il canoista lecchese delle Fiamme gialle, reduce dal sesto posto nel K2 1.000 ai Giochi, emozionato dal calore dei tifosi.

Ce l'ha messa tutta, godendosi ogni istante della bella avventura. Nicola Ripamonti lascia il Brasile con la consapevolezza di essere tra i migliori interpreti della canoa sprint a livello internazionale.

Ai Giochi olimpici di Rio, il finanziere di Ballabio, cresciuto alla Canottieri Lecco, si è preso la soddisfazione di disputare la finale del K2 1.000 con Giulio Dressino, giungendo sesto. Sul K4 1.000, con lo stesso Dressino, Alberto Ricchetti e Mauro Crenna, si è fermato alla finale B, ma la sostanza non cambia: Ripamonti ha disputato almeno una volta in carriera la gara per le medaglie negli eventi più importanti, Mondiali, Europei e Olimpiadi.

Vista la giovane età, 26 anni, per lui potrebbero presentarsi presto nuove chance di centrare finalmente un podio.

L'atleta delle Fiamme gialle ha ringraziato tutte le persone che lo hanno sostenuto, veramente tante, attraverso i propri canali social. «Finisce così la mia prima e spero non ultima olimpiade - ha scritto Ripamonti su Facebook - Volevo ringraziare tutti per il tifo che mi avete fatto, per tutti i messaggi che mi avete inviato e per tutti i post che avete condiviso. In questi giorni mi avete fatto sentire importante come non mai e ciò mi è servito da stimolo in più per le gare».

Non manca un pizzico di ironia, in linea con il carattere di Nicola. «Mi sarebbe piaciuto tornare a casa con una medaglia al collo, ma ahimè al collo rimangono solo le mie fedeli collane - ha scherzato - In compenso torno a casa con una valigia piena zeppa di emozioni e ricordi fantastici di questa esperienza che voi avete contribuito parecchio a rendere così unica!».

Lecco è pronta a riabbracciarlo e a ringraziarlo a sua volta per le splendide sensazioni offerte nelle acque brasiliane.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Le cinque camminate per boschi e monti più belle nel Lecchese

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Nasce la via fittizia "via Sogni di Gianni Rodari n. 1000"

  • social

    Mangiare etnico a Lecco

  • social

    Personaggi illustri lecchesi: Giuseppe Bovara

Torna su

Canali

LeccoToday è in caricamento