Sport

Panzeri, Corona e Bernasconi all'attacco del Pilastro Nord Ovest del Talung

Ancora un'altra avventura attende nel prossimo mese di Maggio Mario Panzeri, Gianpaolo Corona e Daniele Bernasconi.

Panzeri, Priore, Bernasconi e Valsecchi

Infatti affronteranno lo spigolo di Talung Nord, Pilastro Nord Ovest in Nepal.

"Questa primavera - spiegano Bernasconi e Panzeri - abbiamo intenzione di effettuare un tentativo di salita sul Pilastro Nord Ovet del Talung (7349 metri). La montagna si trova nelle vicinanze del Kangckenjunga al confine tra il Nepal e la regione indiana del Sikkim. La cima è stata salita per la prima volta nel 1964, da allora si hanno notizie di altre tre salite, l'ultima nel 2013. Il Pilastro Nord Ovest che vorremmo salire risulta ad oggi non ancora percorso".

"Questa idea - sottolinea Mario Panzeri - è nata nel 2011 quando ho visto questo spigolo e mi ha subito attirato, ci avevamo provato lo scorso anno ma non ci siamo riusciti. Una spigolo a 2200 metri di dislivello e quando saremo sul posto vedremo come affrontarlo. Il periodo migliore è la primavera cioè da metà maggio in poi, l'importante è che non ci sia molta neve. Comunque non potremo superare la fine di maggio perchè poi arriva il monsone, se il clima sarà favorevole vedremo di attaccare il prima possibile".

Qual'è il vostro rapporto con la paura: "Ci siamo preparati serenamente  - risponde Daniele - la passione è quella che muove gli alpinisti. E' chiaro che può capitare di tutto, così come nella vita normale, ma noi siamo sereni perchè ci siamo preparati. Comunque non useremo l'ossigeno anche se già dai 6000 cambia la percezione dell'aria. L'unico problema è il crollo dei saracchi".

"Le difficoltà maggiori - conclude Panzeri -  saranno quelle legate alla consistenza della roccia perchè in molti punti è marcia e qui subentra l'esperienza dell'alpinista che è in grado di capire dove mettere il chiodo o come aggirare l'ostacolo".

"Se voi riuscite - conclude Giovanni Priore Presidente di Acel - a lasciare il gagliardetto in cima alla montagna vi sponsorizziamo la prossima spedizione".

Panzeri negli 80/90 ha effettuato arrampicate su tutto l'arco alpino, dal '85 inizia a fare spedizioni extraeuropee, dall'88 al 2012 ha scalato tutti gli 8000 delle montagne Himalyana senza uso di ossigeno supplementare. Nel maggio del 2012 realizza il suo sogno sul cima del Dhaulagiri a 8167 metri.

Corona istruttore di Soccorso Alpino della Guardia di Finanza SAGF, tecnico di elisoccorso C.N.S.A.S.. Le Dolomiti e il Monte Bianco sono le montagne dove svolge la maggior parte delle salite sia in estete che in inverno. Molte le sue scalate estraeuropee quasi tutte oltre gli 8000, tutte senza ossigeno supplementare.

Bernasconi negli anni '90 svolge prevalentemente la sua attività alpinistica sulle Dolimiti Alpi Centrali, Monte Bianco, Grigne, Wendenstock e Rarikon. Appassionato di arrampicata su roccia con vie di difficoltà 8a+/8b. Laureato in geologia con brevetto di guida alpina. Dal 2000 molte spedizioni estraeuropee tra Asia e Sud America.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Panzeri, Corona e Bernasconi all'attacco del Pilastro Nord Ovest del Talung

LeccoToday è in caricamento