menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

"Giir di Mont": Petro Mamu è il nuovo Campione del Mondo! Rampazzo e Italia meravigliosi

L'Eritreo vince a Premana, ma gli azzurri si portano a casa tre titoli mondiali e una medaglia d'argento con il comasco Puppi

E' Petro Mamu il nuovo campione del Mondo di Corsa in Montagna sulle Lunghe Distanze. Il fenomeno eritreo si è imposto sul forte e giovane atleta comasco (25 anni, ndr) Francesco Puppi (3h14'37"). L'africano ha vinto la dura gara di Premana (32km, 2400d+) con il tempo di 3h12'52"; terzo lo svizzero Pascal Egli (3h18'11"). L'impresa aumenta di valore considerando le condizioni tutt'altro che facili del meteo: partiti con un pallido sole, gli alteti sono stati colpiti da un violento temporale sin dalle prime fasi della gara; durante la competizione i momenti di calma si sono alternati agli scrosci, che non hanno comunque spento l'entusiasmo in paese, ai vari alpeggi e alla Bocchetta di Larecc, "spauracchio" del tragitto.

Sembrava decisivo l'allungo di Puppi tra lo scollinamento e il tratto che porta alla salita di Premaniga. Presi 30" su Mamu, l'italiano ha gestito forze e vantaggio, ma è stato sovrastato dalla strepitosa discesa da Deleguaggio effettuata da Mamu.

L'Italia può comunque festeggiare il titolo mondiale a squadra grazie ai piazzamenti di Rambaldini, Cagnati e Pintarelli. Tra gli Open successo di Davide Invernizzi (Team Pasturo, 3h32') davanti a Matteo Moletto (La Sportiva); nella gara femminile vittoria di Debora Benedetti (Team Pasturo) davanti a Matilde Brambilla (Carvico Skyrunning).

Impresa anche nella categoria donne: Silvia Rampazzo ha vinto il titolo mondiale in 3h56'54", anticipando Kasie Enman (USA) e Denisa Dragomir (ROM). La squadra italiana, grazie ai piazzamenti di Confortola, Jimenez, Buzzoni e Bani, ha conquistato anch'essa il titolo mondiale.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

La nuova truffa corre su WhatsApp: casi anche nel Lecchese

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Salute

    Che cos’è il burnout da smart working?

  • social

    Personaggi illustri lecchesi: Giuseppe Bovara

Torna su

Canali

LeccoToday è in caricamento