menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Un momento della presentazione (Bonacina/LeccoToday)

Un momento della presentazione (Bonacina/LeccoToday)

Cinquecento chilometri tra Alpi e Prealpi: presentata la prima "Salewa Ironfly"

Il "Club Scurbatt" di Suello ha presentato presso la sede della "Canottieri" la competizione, tra cui figuranno nomi di altissimo livello

La sede della Canottieri di Lecco ha accolto, nella mattinata odierna, la presentazione della "Salewa Ironfly", competizione "Hike&Fly" organizzata dal Club Scurbatt di Suello, fondato nel 1992, con la profonda partecipazione, in veste di title sponsor, della nota azienda bolzanina di articoli per la montagna. Il prossimo sabato 12 maggio, ore dieci in punto, la centralissima piazza Cermenati, a Lecco, accoglierà i ventiquattro iscritti per la registrazione e la partenza ufficiale della prima edizione della competizione. Tra i partenti anche Aaron Durogati, Nicola Donini, Dario Frigerio e Christian Maurer, atleti di fama mondiale: basti pensare che Maurer è stato plurivincitore della Red Bull X-Alps, la più famosa tra le competizioni di questo genere. Portabandiera del Club Scurbatt saranno, oltre a Frigerio, Fabio Zappa, Filippo Gallizia, Roberto Alberti, Giovanni Gallizia e Roberto Marchetti.

Il percorso, stimato in circa 458 chilometri (linea d'aria), toccherà le Alpi e le Prealpi lombardo-piemontesi: quattro le boe fissate a Macugnaga (VCO), a Bormio (SO), al Passo della Presolana (BG), e al Monte Cornizzolo (LC), alle cui pendici, dove si trova la sede della scuola di volo, sarà installato l'arrivo. Proprio dal monte lecchese (1.241 mslm totali, mentre a circa 800 è presente il "terrazzo" di partenza) avrà il via la fase di volo. I concorrenti avranno a disposizione tredici ore al giorno (7-20, con la possibilità di giocarsi un night pass a propria discrezione e proseguire fino alle 24) per percorrere quanto più terreno possibile, compatibilmente con le condizioni meteorologiche che incontreranno passo dopo passo. Il tempo limite per completare il percorso è fissato in una settimana, con conseguente dead line fissata per sabato 19 maggio.

«La Hike&Fly è un modo per unire tradizione e innovazione in un unico sport», spiegano Martina Troni, presidente del Club Scurbatt, e Stefano Lentati, responsabile della comunicazione di Salewa. Una disciplina, questa, in cui può veramente accadere di tutto e gli imprevisti sono dietro l'angolo. Per questo solo gli atleti brevettati possono partecipare a questo tipo di gare, per cui la preparazione fisica inizia da sei mesi a un anno prima e tocca vari sport (corsa, scialpinismo, corsa in montagna, arrampicata, nuoto, palestra e bicicletta), oltre all'esperienza di volo che viene accumulata con la pratica che viene svolta nel corso degli anni.

Le premiazioni e la festa finale si terranno al locale “Cielo e Terra” di Suello, con partenza fissata per le ore 20 di sabato 19. La manifestazione è patrocinata da Regione Lombardia, Comune di Lecco, Comune di Suello ed è supportata da dodici sponsor.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Le cinque camminate per boschi e monti più belle nel Lecchese

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Nasce la via fittizia "via Sogni di Gianni Rodari n. 1000"

  • social

    Mangiare etnico a Lecco

  • social

    Personaggi illustri lecchesi: Giuseppe Bovara

Torna su

Canali

LeccoToday è in caricamento