menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Paola Avanza e Fosco Pierangelo

Paola Avanza e Fosco Pierangelo

Tennis Club Lecco: dal 23 giugno la quinta edizione del "Torneo A.I.C.I.T."

Dal 23 giugno al 5 luglio , presso il Tennis Club Lecco, si giocherà la quinta edizione del "Torneo A.C.I.T. 2014".

Ancora una volta il Tennis Club Lecco è al centro di un'iniziativa che vede il sodalizio Bluceleste quale organizzatore di un torneo di tennis a squadre i cui fondi ricavati andranno a favore dell'A.I.C.I.T. Associazione Italiana Contro i tumori "Gruppo Katia Corti" di Lecco.

Il torneo, organizzato in collaborazione con il Lions Club S. Nicolò, vedrà scendere in campo formazioni di doppio maschile e doppio misto, che si affronteranno dal 23 giugno al 5 luglio ed al quale potranno partecipare anche i non soci del Tennis Club Lecco. La quota di iscrizione è di 30 euro a coppia ed il termine ultimo per iscriversi è venerdì 20 giugno.

Ad illustrare l'evento è stato lo stesso presidente del T.C.L.  Fosco Pierangelo: "L'attuale stagione del TCL  è stata molto intensa ed ha visto il susseguirsi di una serie di eventi come il 'Torneo anni sessanta' il "Torneo sociale a squadre' durato tre settimane e l'ultimo torneo 'Trofeo LarioBergauto' conclusosi lo scorso sabato".

"Il nostro sodalizio sta attraversando una graduale, ma costante e solida fase di crescita - prosegue il Presidente. Con questo ultimo torneo proseguiamo con  la piacevole tradizione del torneo A.I.C.I.T, giunto alla sua quinta edizione, il cui spirito è quello di giocare divertendosi e dove ricavato andrà favore dell'A.I.C.I.T. Riuscire a divertirsi e nello stesso tempo aiutare chi ha bisogno è qualcosa di importante. Ma non finisce qui perchè il prossimo 12 luglio ci saranno le finali del Lions Trophy, cioè il torneo di tennis dei Lions, dove una parte del ricavato di questo torneo andrà sempre all'AICIT".
        
A spiegare cosa fa l'A.I.C.I.T. è intervenuta la dottoressa Paola Avanza:"Noi siamo un'associazione di volontariato che offre un servizio di trasporto gratuito a favore di chi deve fare terapie antitumorali. Raccogliamo i pazienti al loro domicilio e li accompagnano all'ospedale Manzoni per le cure. Il servizio è svolto da volontari con l'ausilio di tre mezzi, volontari che si occupano anche del centralino. In totale parliamo di dieci autisti e quattro
persone che si alternano al centralino, che gestiscono un totale di 1200 trasporti all'anno per accudire una sessantina di persone".

"Le persone - prosegue la dottoressa - che necessitano del servizio sono in genere anziane o sole che non hanno nessuno che possano aiutarle. In questo ultimo periodo abbiamo riscontrato un incremento delle richieste di aiuto, dovuto a diversi motivi, con la conseguenza che il numero di volontari è diventato insufficiente. Abbiamo instaurato un ottima collaborazione con il dipartimento oncologico del Manzoni, con il quale c'è un continuo scambio di informazioni".

Avanza chiude illustrando lo stato di salute dell'associazione: "La nostra associazione vive di donazioni, lasciti  e non chiedendo niente ai trasportati i fondi sono sempre limitati anche perché le spese sono elevate. Non abbiamo una sede fisica fissa che possa fare da appoggio anche perchè questo comporterebbe un incremento dei fondi necessari che invece preferiamo utilizzare per la vera e propria attività di trasporto. Un problema non di poco conto è dovuto al fatto che il parcheggio in ospedale diventa a pagamento dopo mezzora di sosta ed anche un euro di parcheggio a noi pesa nell'economia globale".
        
Carlo Trombetta, maestro federale di tennis chiude così la presentazione dell'evento: "Quello che presentiamo oggi è un evento molto importante e dalla grande levatura morale a cui il Tennis Club Lecco tiene moltissimo, perché è anche grazie a questi eventi che l'AICIT raccoglie fondi utili per la sua vita".  

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Nasce la via fittizia "via Sogni di Gianni Rodari n. 1000"

  • social

    Mangiare etnico a Lecco

  • social

    Personaggi illustri lecchesi: Giuseppe Bovara

Torna su

Canali

LeccoToday è in caricamento