Sport

La "LarioX2" a un lecchese: Ottolina e il suo "No Name"

A conquistare la spettacolare regata delle 24 ore un Melges 24 di casa. Tempo di percorrenza 13 ore

È "No Name", Melges 24 del lecchese Emanuele Ottolina e del prodiere Antonio Volpi, la vincitrice della spettacolare regata "LarioX2" andata in scena nel week end. 

Una gara di 50 miglia da completare entro 24 ore, forse la più impegnativa di tutte quelle svolte sul Lago di Como, con partenza (sabato alle ore 13) da Dervio, rotta su Domaso, Grumo di Lierna e arrivo ancora a Dervio. Problematica la partenza per le barche partecipanti, bloccate tre quarti d'ora in attesa del vento da sud. Poi, però, ne è scaturita una delle edizioni più veloci di sempre, completata in sole 13 ore grazie a un sostenuto vento da nord al momento di scendere verso Grumo di Lierna. 

I primi al traguardo sono stati Ottolina e il suo "No Name", giunti alle 22.41 di sabato: per il lecchese è la quinta affermazione in questa gara, tanto da essere soprannominato dal suo prodiere «Il re della LarioX2»; quindi il Melges 24 "Gemelli" dei comaschi Alessandro Polti e Lorenzo Porro, staccati di soli tre secondi; terzo (ore 23.18) il First8 "Ciui Ciui" di Giovanni Pastorino e Fabio Annettoni della Canottieri Lecco.

Per la classe Orza6 prima "Medea" (ore 00.08) di Fabrizio Rosa e Stefano Oggioni, seconda "Kalì" (00.03) di Sonia Boiocchi e Roberto Merlo, terza "Ariel" (01.00) di Lorenzo Orlandini e Costanza Raccis.

L'ultima barca a concludere la LarioX2 2015 lo ha fatto alle 2.02 di domenica 10 maggio, per la gioia degli organizzatori dell'Orza minore (patrocinata Fiv) che hanno registrato un buon successo.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La "LarioX2" a un lecchese: Ottolina e il suo "No Name"

LeccoToday è in caricamento