rotate-mobile
Venerdì, 24 Maggio 2024
Volley

Giovanissima, ma non sprovveduta: ecco come sarà la Picco Lecco 2024-2025

Per il terzo anno di fila in Serie A2 la società biancorossa punterà soprattutto su atlete del Club Italia e della Nazionale Under 19

In vista dell’imminente avvio della stagione sportiva 2024-2025, la Picco ha deciso di condividere una lettera speciale del presidente Dario Righetti. Con queste sue parole, il numero uno della società biancorossa intende non solo tracciare un bilancio del percorso compiuto fino ad oggi ma anche delineare le ambizioni e i valori che guideranno il club lecchese.

Ecco cosa ha detto a tal proposito: “L’Associazione Pallavolo Lecco Alberto Picco, da 50 anni una delle più importanti realtà pallavolistiche lombarde, sin dalla sua fondazione ha voluto differenziarsi da altre società sportive, in quanto non ha ricercato il solo obiettivo agonistico (la vittoria a tutti i costi) ma ha inteso diffondere anche messaggi educativi fondati su famiglia, scuola e pallavolo. Il progetto continuerà a essere incentrato sulla crescita qualitativa e quantitativa del settore giovanile (da 8 a 18 anni ), che raggiunge quasi 150 atleti/e”.

Righetti ha poi aggiunto: “A tal riguardo riteniamo utile ricordare che nell’ottobre 2023 abbiamo ricevuto dalla Fipav il marchio qualità Argento per il settore giovanile per il 2023-24, che conferma quelli dei precedenti bienni, ma soprattutto conferma l’alta qualità del nostro programma pluriennale sul settore giovanile con tutte le squadre under che hanno disputato i campionati eccellenza. Abbiamo quindi ritenuto opportuno, in accordo anche con i nostri principali sponsor, definire una prima squadra molto giovane, con alcune conferme della passata stagione e nuovi innesti al fine di ripartire con nuovi stimoli”.

Poi un’anticipazione di quello che sarà il roster che affronterà il terzo anno di fila in A2: “Vi saranno parecchie atlete provenienti dal Club Italia e dalla Nazionale Italiana Under 19, campione del mondo in carica. Grazie all’instancabile staff, molto ben diretto da Gian, non mancherà l’entusiasmo e la voglia di valorizzare un bel gruppo, giovane e italiano, per affrontare la nuova stagione. Cercheremo di essere non la migliore società sportiva del territorio ma una delle migliori PER il territorio, anche grazie ad alcune idee e progetti che vogliamo continuare a perseguire (adozioni a distanza a Timor Est, borse di studio per atlete under, iniziative green, io tifo positivo)”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Giovanissima, ma non sprovveduta: ecco come sarà la Picco Lecco 2024-2025

LeccoToday è in caricamento