rotate-mobile
Volley

Non una semplice scommessa: perché le migliori giovani italiane stanno scegliendo Lecco

La Picco 2024-2025 è in fase di costruzione per il terzo anno di fila in A2, stagione che verrà affrontata con un roster la cui media è attualmente inferiore ai 21 anni

Una prima squadra molto giovane con tante atlete provenienti dal Club Italia e dalla Nazionale Under 19 campione del mondo in carica. È stata questa la promessa della Picco Lecco in vista della stagione 2024-2025 che il club lombardo affronterà per il terzo anno di fila nella Serie A2 di volley femminile. La società è stata di parola: anche se il nuovo roster non è ancora completo (per il momento si conoscono i nomi di 10 giocatrici), si intuisce come la linea verde sia il filo conduttore dell'ennesimo impegnativo campionato.

Per ora la media anagrafica è addirittura inferiore ai 21 anni (20,9 per la precisione), però - come già sottolineato - non sono state scelte giovani qualsiasi. Il mercato della Picco ha finora assicurato tre ragazze classe 2006 dal futuro più che assicurato. Si tratta di Giorgia Amoruso, Safa Alloui e Maia Monaco che gravitano attorno alle Nazionali giovanili e si sono messe già in mostra in vivai apprezzati come quello del Volleyrò Casal De’ Pazzi o il Club Italia. Di un anno più grandi sono Princess Atamah (new entry) ed Helena Sassolini (confermata), senza dimenticare colei che sembra già una veterana ma che in realtà è un’atleta del 2003, vale a dire Alessia Conti.

Federica Piacentini (2001) e Rachele Mainetti (2000) sono state confermate, mentre tra gli acquisti di queste settimane figurano due giocatrici esperte nonostante siano ancora molto giovani. Si tratta di Linda Mangani (2000) e del libero Francesca Napodano che con i suoi 25 anni è al momento la più “anziana” del gruppo. Coach Gianfranco Milano è chiamato a gestire un roster che si preannuncia frizzante e imprevedibile. Di certo Lecco non può che essere orgogliosa del fatto che i talenti più promettenti del volley nazionale stiano scegliendo la città come tappa indispensabile di un percorso di crescita che si spera sia il più proficuo possibile.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Non una semplice scommessa: perché le migliori giovani italiane stanno scegliendo Lecco

LeccoToday è in caricamento