menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Studio scientifico sulla polipectomia, coinvolto l'ospedale di Lecco

I risultati sono stati pubblicati sulla rivista internazionale "Digestive and Liver Disease"

Sono stati pubblicati sull'ultimo numero della prestigiosa rivista internazionale "Digestive and Liver Disease" i risultati di uno studio lombardo a cui hanno preso parte 28 centri di Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva della regione, tra cui anche quello dell'ospedale Manzoni di Lecco.

"Si tratta - spiega il primario Fabrizio Parente - di un grosso studio prospettico in cui sono state valutate le complicanze a medio termine, sino a 30 giorni successivi all'esecuzione della procedura, di oltre 5mila interventi di polipectomia, eseguiti nel corso di coloscopia, in un periodo di 3 mesi".

La polipectomia è una procedura utilizzata per asportare i polipi adenomatosi, lesioni molto frequenti nella popolazione adulta, inizialmente benigne e che non causano disturbi. Se accrescendosi, tuttavia, superano una dimensione di 1 centimetro di diametro, queste lesioni divengono critiche, dando luogo a manifestazioni cliniche di un certo rilievo, quali sanguinamento macroscopico e visibile.

"Il progressivo accrescimento del polipo rischia inevitabilmente la trasformazione e il passaggio della lesione da precancerosa a tumorale - continua Parente - La polipectomia interviene proprio sul polipo benigno ed è in grado di ridurre l'incidenza e la mortalità per cancro colo-rettale. Tuttavia la procedura, pur essendo decisamente sicura, non è scevra da qualche rischio".

Di qui lo studio pubblicato sulla rivista scientifica. La ricerca ha evidenziato che il tasso complessivo di complicanze è pari al 4.4%; di esse solo l'1.4% sono risultate complicanze maggiori, mentre nel 3% dei casi si è trattato di complicanze minori.

La maggior parte delle complicanze, circa il 70%, si sono verificate immediatamente dopo la polipectomia, mentre nel 30% dei casi si è trattato di complicanze tardive occorse mediamente dopo 6-7 giorni dalla procedura.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Il futuro dell'ex "Larius"? Guarda a Oriente: a Lecco apre Nima

Attualità

Lecco: lunedì 10 aprono le prenotazioni dei vaccini per la fascia 50-59 anni

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Salute

    Che cos’è il burnout da smart working?

  • social

    Personaggi illustri lecchesi: Giuseppe Bovara

Torna su

Canali

LeccoToday è in caricamento