50 anni di Beat Italiano, Claudio Kinks Scarpa presenta Bila Copellini: "Dai Nomadi alla fotografia con il beat in sottofondo"

Il giornalista romano ha presentato il libro dell'ex batterista del gruppo di Novellara in un evento tenutosi a Zelo Surrigone. Risultato: un tuffo nel passato con il tutto esaurito di tre generazioni

 

Un tuffo negli anni Sessanta per celebrare la nascita del movimento Beat, che stravolse e sconvolse la cultura italiana. Un salto nel passato, tra musica, abbigliamento ed acconciature, che hanno fatto la storia.

La festa è allo Spirit de Milan (via Bovisasca 59) sabato 17 e domenica 18 settembre.

In programma ci sono mercatini di dischi ed accessori d'epoca, incontri, dibattiti e concerti. In dettaglio:

sabato 17
ore 15: apertura porte Spirit
ore 17: inizio concerti - presentano Bob Scotti e Alberto "Tricheco" Travella - sul palco: "The Five Fours", "The Mads", "The Pretty Face", "Franco Serena dei ragazzi dai capelli verdi", "Gian Pieretti", "Uragani", "New Dada", "Corvi" - a seguire dj Henry (pure '60 piper sound)

domenica 18
ore 12.30: brunch
ore 15: presentazione del libro "Ma che cover abbiamo noi" di Claudio Scarpa - incontro/dibattito sul tema: "Cos'è ancora (il) beat?"
ore 16: inizio concerti - presentano Bob Scotti e Alberto 'Tricheco' Travella - sul palco: "The Re-Beat", "The Beat Circus", "I Rudi", "I Combos", "Gli Avvoltoi con Gene Guglielmi", "I Tubi Lungimiranti", "I Fuggiaschi", "Santino Rocchetti", "The Rokes (Bobby & Mike)", "I Ribelli"

Il costo del biglietto di ingresso è di 15 euro.

Per informazioni: clicca qui.

Potrebbe Interessarti

Torna su
LeccoToday è in caricamento