Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La gara di "biroce" in soggettiva: una discesa da brividi

La cronodiscesa fra Crebbio e Novegolo ad Abbadia ripresa con la "camera car" rende l'idea della velocità dei mezzi senza motore

 

Una volata spettacolare, tra un tornante e l'altro, assaporando il brivido della velocità. La gara di biroce andata in scena domenica ad Abbadia Lariana (valida per il Campionato regionale) tra la frazione di Crebbio e quella di Novegolo, ha suscitato grandi emozioni.

Non soltanto nel folto pubblico assiepato lungo la discesa, ma anche e soprattutto tra i membri dell'equipaggio dei mezzi senza motore, piloti e frenatori, che hanno affrontato con coraggio un percorso tortuoso e insidioso, cercando di farlo nel minor tempo possibile.

Facciamo rivivere ai nostri lettori queste emozioni grazie al video in soggettiva di una manche affrontata da Assunta Santaniello (20 anni, olginatese, al volante) ed Enrico Rosa (27, di Calolzio, frenatore), entrambi tesserati per il Club La Birocia. Il loro tempo? 1'46"21, che - sommato alla prima manche - è valso la vittoria nella categoria "Birocia gommata".

Tutte le foto della gara di Abbadia

Ma come si affronta un percorso simile? «Il primo curvone viene fatto in pieno senza frenare, il secondo tornante con una frenata abbastanza forte all'ingresso e poco controsterzo per poter permettere alla vettura di scivolare verso l'esterno della curva - ci spiega Enrico Rosa - Dritto molto veloce che conduce all'ingresso del paese, dove troviamo una curva a 90° e siamo costretti a frenare in curva, quindi la macchina si scompone e usando ancora il controsterzo usciamo dalla curva più dritti possibili per affrontare il cambio di pendenza (con un leggero salto) subito dopo il lavatoio di Linzanico. Da qui si cerca di tenere la traiettoria più breve fino ad arrivare agli ultimi due tornanti, nei quali con una grande frenata si cerca di mantenere stabile la vettura mentre si passa sull'avvallamento in piena traiettoria». 

Il percorso da Via della Costituzione 43 fino a Via Achille Grandi 1 ad Abbadia

percorso gara biroce-3

Potrebbe Interessarti

Torna su
LeccoToday è in caricamento