Venerdì, 18 Giugno 2021

Melodie e testimonianze, il video degli alunni della scuola Manzoni dedicato alla Giornata della Memoria

L'intervento del sindaco di Calolzio Ghezzi, il lavoro storico fatto in classe, le parole della vicepreside Frigerio: «Non dimenticare è un dovere morale»

Le parole di Primo Levi, le musiche della tradizione ebraica, l'orrore dei campi di concentramento, i numeri incisi sulla pelle, l'umanità cancellata durante una delle pagine più buie della storia europea e mondiale. Tutto questo, visto con gli occhi dei ragazzi, scorre nel toccante e coinvolgente video realizzato dagli alunni della scuola media Manzoni di Calolziocorte in occasione della Giornata della Memoria e del Giorno del Ricordo.

Alunni 4-2

Quasi 20 minuti di musica e immagini realizzati sotto l'attenta guida degli insegnanti per offrire un momento importante di riflessione sulla Shoah in grado di coinvolgere anche la popolazione. 

Giorno della memoria nel Lecchese, tutte le iniziative online

Il video si apre con il saluto del sindaco di Calolzio Marco Ghezzi il quale esorta i ragazzi a tenere sempre viva la memoria contro l'orrore del nazismo e contro tutti i totalitarismi del '900 che hanno provocato massacri, persecuzioni e violenze, per evitare che tali aberrazioni si possano ripetere. Spazio quindi alle letture e alle melodie a tema proposte dai ragazzi con il docente di musica Alberto Sgrò.

Alunni 2-3-2

Anche le vicepreside dell'Istituto comprensivo Manzoni, Anna Bruna Frigerio, ha sottolineato il valore dell'iniziativa mirata a tenere viva la memoria e il ricordo, lodando l'impegno dei giovani alunni. Ecco le sue parole.

27 gennaio- Giornata della memoria

10 febbraio- Giornata del ricordo

Ricordare e non dimenticare non sono sinonimi.

La nostra mente ricorda spontaneamente eventi e momenti che ci hanno lasciato emozioni, è un processo automantico e con la stessa intensità ricordiamo senza fatica un momento felice o un episodio drammatico. E nel ripensarlo spesso riproviamo ancora le stesse sensazioni.

Non dimenticare sottende invece uno sforzo, un impegno.

Nessuno tra gli autori e i protagonisti di questo lavoro, ha vissuto gli orrori della guerra e lo strazio nel vedere morire parenti e amici, nessuno di noi ha ha negli occhi, nella mente e nel cuore le immagini terrificanti dei lagher. Nessuno di noi ha sofferto, pianto, avuto paura.

Ma tutti noi sappiamo ciò che è avvenuto perchè raccontato dalle vittime sopravvissute ed è un nostro obbligo morale non dimenticare e trasmettere alle generazioni successive il messaggio di pace, di tolleranza, di democrazia di accettazione dell'altro.

Ed è quello che hanno fatto i nostri alunni con serietà ed impegno utilizzando tutti i tipi di liguaggio.

La vicepreside

prof.ssa Anna Bruna Frigerio

Spazi a nuovo e misure anticovid alle scuole di Calolzio

Si parla di

Video popolari

Melodie e testimonianze, il video degli alunni della scuola Manzoni dedicato alla Giornata della Memoria

LeccoToday è in caricamento