Mercoledì, 27 Ottobre 2021

“I fascisti non ci fanno paura”: Lecco solidarizza con Roma, la Cgil in strada

La sezione nostrana del sindacato ha presidiato la sede di via Besonda. “Non ci facevano paura nel ventennio, non lo fanno ora”

'Bella Ciao' e tanti interventi per spiegare che “questi fascisti non ci facevano paura durante il ventennio e non lo fanno neanche ora”. Sono, condensati, gli argomenti forti del presidio della Cgil Lecco di fronte alla sede di via Besonda: i dirigenti e gli iscritti hanno solidarizzato con i colleghi romani dopo l'assalto della sede di sabato, in parte devastata da esponenti dell’estrema destra a margine del corteo dei "No Green Pass".

“Quello che è accaduto a Roma è di una gravità estrema - ha spiegato Francesca Seghezzi, componente della Segreteria -. Questo era accaduto solamente durante il ventennio fascista in oltre cento anni di storia, neanche durante i complicati gli Anni Settanta hanno visto l'attacco delle camere della democrazia: è arrivato il momento di prendere una posizione determinata, determinate forze devono essere al bando; Forza Nuova dev'essere sciolta. Certe cose le abbiamo combattute allora e lo continueremo a fare, resisteremo. Le piazze vanno ridate a una maggioranza coesa e democratica”.

In piazza a Roma

“Stamattina presidiamo la sede sindacale come avviene in tutta Italia, una prima e importante risposta a un attacco vile e violento, di matrice squadrista e con un'identità politica ben precisa - ha fatto eco Marco brigatti, segretario organizzativo -. Il tema dell'antifascismo è attuale, certi temi possono attaccare la democrazia del nostro paese. La prossima risposta sarà di tutto il sindacato confederale, ci si gioca la libertà di espressione e quella sindacale: chi l'attacca, attacca i lavoratori; dobbiamo rispondere uniti”. Cgil, Cisl e Uil, infatti, hanno deciso che il 16 ottobre scenderanno in piazza a Roma.

Si parla di

Video popolari

“I fascisti non ci fanno paura”: Lecco solidarizza con Roma, la Cgil in strada

LeccoToday è in caricamento