rotate-mobile

È rinato il Fiumelatte, una perla della natura

La pioggia ha ridato vigore al caratteristico e breve corso d'acqua che si tuffa nel lago a Varenna

"Il Fiumelatte è tornato! Candido e spumeggiante!" La parole sono di Giovanna Vitali, che ha ripreso in queste foto e video il caratteristico corso d'acqua della frazione di Varenna che si tuffa nel ramo lecchese del lago di Como. Un Fiumelatte rinato dopo la pioggia dei giorni scorsi: dopo essere ricomparso a metà marzo era infatti a secco da diversi giorni. Il torrente nasce dal gruppo delle Grigne ed è noto per le sue acque dal colore bianco latte. Un'attrazione turistica e naturale unica nel suo genere, come ricorda il sito varennaturismo.com nella quale viene ricordato che il Fiumelatte è uno dei più brevi corsi d’acqua d’Italia con soli 250 metri circa di sviluppo, dal punto di origine al suo ingresso nel lago.

Quella citazione di Leonardo

Le sue fragorose acque sono così spumeggianti da conferirgli un incredibile color bianco-latte, fenomeno da cui trae appunto il proprio nome. È un torrente temporaneo: compare rapidamente verso fine marzo per poi scomparire ad ottobre. "Questa sua particolare singolarità ha condotto gli studiosi ad ipotizzare che il Fiumelatte rappresenti un “troppopieno” di un imponente bacino situato nelle viscere del retrostante circo glaciale di Moncodeno, nella Grigna Settentrionale. Il fiume ha suscitato nei secoli la curiosità di molti; fra i tanti Leonardo, che al 'Fiumelaccio' accenna nel foglio 214 del Codice Atlantico".

Ieri è tornato a scorrere prorompente nella sua forza e nel suo "candore", aiutato anche dalla pioggia, come ben si vede in queste immagini di Giovanna, appassionata di foto e brava nel catturare con il suo obiettivo anche altri scorci naturali suggestivi e unici del territorio lecchese, che spaziano dal sentiero del viandante al lago, dai fiori appena sbocciati alla "sua" Varenna.

Il Fiumelatte si tuffa nel lago.

Fiumelatte rinato.

Video popolari

LeccoToday è in caricamento