ville aperte a garbagnate monastero

locandina da allegare al comunicato

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di LeccoToday


Ogg:

Il comune di Garbagnate Monastero quest'anno partecipa per la prima volta alla rassegna "ville aperte in Brianza". Per l'occasione domenica 27 settembre sarà aperta al pubblico villa Micanzi, antica dimora che per 5 secoli fu la residenza della nobile famiglia dei Fumagalli. Si potrà visitare una parte degli appartamenti, la scuderia, la serra e la torre. L'ingresso è libero e non sono necessarie prenotazioni. Oltre a questo, nella piazza antistante e nelle zone limitrofe dalle ore 14.00 si svolgerà uno spettacolo medievale a cura della compagnia del basilisco. Ci sarà un torneo dei cavalieri e due drammatizzazioni: "la dama rapita" e "l'investitura del cavaliere". Tutto gratuito. Inoltre, per i bambini dai 4 ai 12 anni verrà allestita una caccia al tesoro in cui gli stessi verranno accolti e messi in costume d'epoca. Sarà una sorta di fabula in cui i bambini saranno gli assoluti protagonisti (sconfiggere il tiranno, scacciare il drago, et simili) e saranno impegnati per oltre 2 ore. Per questa animazione interattiva è necessario un numero minimo di 50 bambini, sarà a pagamento (6 euro a bambino) ed è necessaria la prenotazione entro e non oltre giovedì 24. " Questo evento ci dà la possibilità di riscoprire la nostra storia e il nostro patrimonio artistico, e i nostri sforzi sono tesi a coniugare cultura, teatro, spettacolo e divertimento con un occhio di riguardo verso le famiglie, qualche prenotazione è già arrivata, speriamo di raggiungere il numero minimo di bambini necessario per un pomeriggio speciale" Nel corso della giornata sarà anche visitabile la chiesa romanica dei SS Nazario e Celso del 1200, già monumento nazionale. Per info e prenotazioni 3383074092 criesimone@alice.it

Grazie per l'attenzione, vi allego locandina della manifestazione

consigliere comunale

Simone Fabrizio


s.gif

Torna su
LeccoToday è in caricamento