menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Alta Valtellina Trophy, si inizia giovedì 6 novembre

Sono quasi 200 gli iscritti alla 23^ edizione dell’Alta Valtellina Trophy, una delle più longeve e partecipate tra le manifestazioni internazionali di short track.

Il palaghiaccio di Bormio, culla della società più titolata in Italia, tra le cui fila sono sportivamente nati e cresciuti i campioni e le campionesse che hanno raccolto decine di successi olimpici ed iridati, a cominciare dalla squadra femminile protagonista delle recenti olimpiadi di Sochi, sarà teatro per tre giorni di una delle sfide più interessanti del panorama giovanile europeo dello short track.

Sin dalle sue origini l’Alta Valtellina Trophy ha concentrato la sua attenzione sui giovani e giovanissimi, offrendo alle categorie maggiori uno spazio che, nel recente passato, è servito a numerose squadre nazionali come test in vista della nuova stagione. Soprattutto quando l’apertura della Coppa del Mondo era affidata all’Europa. La stagione 2014/2015 della World Cup, invece, prende il via proprio nei giorni dell’Alta Valtellina Trophy in America e sono a Salt Lake City le squadre nazionali.

Tanti i giovani che sono “transitati” per Bormio e che hanno poi fatto la storia dello short track mondiale ed olimpico. Basta guardare la lista dei record sui 500 metri e nelle staffette per cogliere nomi di spicco e tempi di indubbia rilevanza.

Anche quest’anno la Bormio Ghiaccio ha deciso di assegnare un premio speciale agli atleti che batteranno uno dei record della manifestazione.

La 23^ edizione dell’Alta Valtellina Trophy si apre giovedì 6 novembre alle 14.00 con i 1.500 metri per le categorie junior A, B e Senior. Si gareggerà per tutta la giornata di venerdì 7 e sabato 8 novembre, giornate decisive per l’assegnazione dei premi per i 500 metri. L’ultimo atto domenica 9 novembre con l’intera mattinata impegnata con le finali di distanza e di categoria.

All’edizione 2014 dell’Alta Valtellina Trophy partecipano 32 squadre di club e/o nazionali in rappresentanza di 15 nazioni. Ai nastri di partenza quasi 200 atleti con altrettanti tra dirigenti, tecnici ed accompagnatori. Sopo più di 50 i volontari schierati dalla Bormio Ghiaccio che organizza l’evento con la collaborazione di Regione Lombardia, Provincia di Sondrio, Consorzio Bim Adda, Comunità Montana Alta Valtellina, Comune di Bormio, Credito Valtellinese, Bormio Servizi e Unione Sportiva Bormiese.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Nasce la via fittizia "via Sogni di Gianni Rodari n. 1000"

  • social

    Mangiare etnico a Lecco

  • social

    Personaggi illustri lecchesi: Giuseppe Bovara

Torna su

Canali

LeccoToday è in caricamento