menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Foto d'archivio

Foto d'archivio

Livigno, un 43enne di Paderno d'Adda riconosce la bicicletta rubatagli due anni prima

L'intervento dei carabinieri ha reso possibile la restituzione al legittimo proprietario

Quello che è accaduto nella giornata di venerdì 21 a Livigno ha dell'incredibile, ma è un esempio di uno strano lieto fine.

Un 43enne di Paderno d'Adda si trovava a passeggiare per le strade di Livigno, quando ha notato una bicicletta identica a quella che gli era stata sottratta due anni prima, il 20 agosto 2013.

Allertato immediatamente il 112, i militari intervenuti hanno fermato il ciclista per effettuare alcuni accertamenti. Alla fine delle indagini, è risultato che la bicicletta era stata venduta all'attuale possessore, un 52enne livignasco, a compensazione di un credito di circa 300 euro da un altro abitante di Livigno di circa 35 anni.

Le dichiarazioni sono ora al vaglio delle autorità, mentre i Carabinieri hanno deferito il 52enne alla Procura della Repubblica di Sondrio per il reato di "Acquisto di cose di sospetta provenienza".

La bicicletta invece, riconosciuta al 100% dall'uomo di Paderno d'Adda grazie ad alcuni segni particolari, è stata restituita al legittimo proprietario.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

La nuova truffa corre su WhatsApp: casi anche nel Lecchese

social

"Lol chi ride è fuori": il programma è già diventato un tormentone

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Salute

    Che cos’è il burnout da smart working?

  • social

    Personaggi illustri lecchesi: Giuseppe Bovara

Torna su

Canali

LeccoToday è in caricamento