rotate-mobile
Bormio Livigno

Livigno, un 43enne di Paderno d'Adda riconosce la bicicletta rubatagli due anni prima

L'intervento dei carabinieri ha reso possibile la restituzione al legittimo proprietario

Quello che è accaduto nella giornata di venerdì 21 a Livigno ha dell'incredibile, ma è un esempio di uno strano lieto fine.

Un 43enne di Paderno d'Adda si trovava a passeggiare per le strade di Livigno, quando ha notato una bicicletta identica a quella che gli era stata sottratta due anni prima, il 20 agosto 2013.

Allertato immediatamente il 112, i militari intervenuti hanno fermato il ciclista per effettuare alcuni accertamenti. Alla fine delle indagini, è risultato che la bicicletta era stata venduta all'attuale possessore, un 52enne livignasco, a compensazione di un credito di circa 300 euro da un altro abitante di Livigno di circa 35 anni.

Le dichiarazioni sono ora al vaglio delle autorità, mentre i Carabinieri hanno deferito il 52enne alla Procura della Repubblica di Sondrio per il reato di "Acquisto di cose di sospetta provenienza".

La bicicletta invece, riconosciuta al 100% dall'uomo di Paderno d'Adda grazie ad alcuni segni particolari, è stata restituita al legittimo proprietario.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Livigno, un 43enne di Paderno d'Adda riconosce la bicicletta rubatagli due anni prima

LeccoToday è in caricamento