menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
(Immagine di repertorio)

(Immagine di repertorio)

Cepina, cercatore di funghi salvo grazie al Soccorso Alpino

L'uomo, classe 1943, colto dal temporale, non è rientrato a casa prima che facesse buio

 Riportato a valle sano e salvo un uomo di Cepina, frazione di Valdisotto, classe 1943. Era uscito in cerca di funghi ma poi, probabilmente colto dal temporale, mentre ormai diventava buio, ha ritardato nel rientro.

I familiari, non vedendolo tornare negli orari previsti, si sono allarmati e hanno chiesto soccorso. La chiamata al CNSAS Lombardo (Corpo nazionale soccorso alpino e speleologico) da parte della Centrale operativa del 118 è arrivata intorno alle 20:00. Le squadre territoriali della VII Delegazione Valtellina - Valchiavenna, Stazione di Bormio, sono subito partite.

Grazie anche all'impiego di una UCRS (Unità cinofila da ricerca in superficie), composta da cane e conduttore, in poco tempo l'uomo è stato rintracciato, a circa 200 metri sopra il viale principale.

Era illeso, è stato riaccompagnato a valle. 

Le giornate si stanno accorciando e le ore di luce a disposizione sono sempre più ridotte. Se ci si trova in difficoltà, è meglio avvertire prima del tramonto, in modo che anche i soccorritori possano operare con maggiore sicurezza e riducendo i tempi d'intervento: tutto diventa più complesso al buio. È importante calcolare bene i tempi di rientro e avvisare sempre qualcuno sull'itinerario che si ha intenzione di percorrere. Sono piccoli accorgimenti che però, in particolari condizioni, possono fare la differenza. Tutte le informazioni sul sito www.sicurinmontagna.it.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

La nuova truffa corre su WhatsApp: casi anche nel Lecchese

Attualità

Cos'è il lasciapassare per uscire dalla Lombardia e spostarsi tra regioni

Attualità

Le 10 meraviglie architettoniche da scoprire nel Lecchese

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Salute

    Che cos’è il burnout da smart working?

  • social

    Personaggi illustri lecchesi: Giuseppe Bovara

Torna su

Canali

LeccoToday è in caricamento