Lunedì, 14 Giugno 2021
Bormio Livigno

"Spallone" trovato con due chili e mezzo di tabacco

L'uomo ha attraversato a piedi il confine della zona extra-doganale di Livigno con 12 stecche di sigarette nascoste nella giacca

"La crisi aguzza l'ingegno" è quello che avranno pensato gli uomini della guardia di finanza quando, venerdì 12 settembre, hanno fermato un uomo che, come i contrabbandieri di una volta, stava tentando di trasportare tabacco dalla zona extra-doganale di Livigno, attraversando a piedi il confine.

L'uomo, un bergamasco già noto alle forze dell'ordine e recidivo per il reato di contrabbando, è stato sorpreso e fermato dagli uomini della guardia di finanza nei boschi di Valdidentro. I militari sono rimasti incuriositi dalla strana sagoma e dall'andatura di un uomo che stava procedendo a piedi e, una volta raggiunto, hanno scoperto come lo stesso avesse riempito la fodera del proprio giubbotto con 12 stecche di sigarette per un totale di quasi 2kg e mezzo di tabacco.

Il bergamasco aveva attraversato a piedi il confine della zona extra-doganale passando per la valle di monte Foscagno per eludere i controlli, proprio come facevano una volta gli spalloni, i vecchi contrabbandieri i quali, utilizzando le bricolle (particolari zaini di tela cerata e iuta), trasportavano a spalla la merce lungo i ripidi sentieri di montagna. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Spallone" trovato con due chili e mezzo di tabacco

LeccoToday è in caricamento