Bormio Livigno

La frana del Ruinon continua a muoversi

Arpa Lombardia sta tenendo costantemente sotto controllo gli spostamenti della frana

Continuano a preoccupare i movimenti della frana del Ruinon, nel territorio di Valfurva (SO), come evidenziato dal comunicato emesso da Arpa Lombardia che sta monitorando costantemente la situazione "L'elaborazione di tutti i dati raccolti ha permesso di identificare un'area di circa 65mila mq che, dal 13 al 19 agosto, ha avuto spostamenti medi di oltre 1,4 metri. Ma, in alcuni casi, si sono misurati spostamenti molto maggiori, compresi fra i 3,3 e i 4,3 metri, di settori con un'area di migliaia di metri quadri. E' dai primi anni 2000 che non si registravano movimenti di questa intensità che sono ancora in corso e confermano l'elevata criticità dell'area E, quella sottostante la nicchia bassa del Ruinon".

La ripresa e la velocità dei movimenti sono dovuti alle forti piogge dell'ultimo periodo, soprattutto durante la settimana di Ferragosto. Gli spostamenti sono stati evidenziati dalle due centraline meteorologiche e da un sistema interferometrico radar terreste che controlla costantemente la frana.

Dal 13 agosto la sala operativa del CMG, Centro di Monitoraggio Geologico, è presidiata 24 ore su 24 per monitorare i movimenti e seguire l'attività di monitoraggio ed i tecnici hanno effettuato quattro campagne di misura manuali e vari sopralluoghi per fornire un quadro preciso della situazione relariva a quello che hanno definito "il dissesto più imponente e potenzialmente pericoloso di tutta la regione Lombardia."

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La frana del Ruinon continua a muoversi

LeccoToday è in caricamento