rotate-mobile
Mercoledì, 17 Agosto 2022
Bormio Livigno

Riunione in prefettura per la frana del Ruinon

Si è registrato un rallentamento nel movimento franoso ma rimangono le misure fin ora adottate

Si è tenuta stamattina in prefettura a Sondrio una riunione per fare il punto sulla situazione della frana del Ruinon a Santa Caterina Valfurva.

Si è preso atto del miglioramento nel movimento franoso che ha registrato un rallentamento ma in un'area rimane ancora alto il livello di criticità.

Rimangono quindi le misure fin ora adottate, la strada rimane chiusa dalla mezzanotte alle sei ed un monitoraggio visivo quotidiano da parte della protezione civile in collaborazione con i vigili del fuoco che, all'imbrunire, posizioneranno un'apparecchiatura fotoelettrica che consente l'osservazione della frana anche in orari notturni.

Un monitoraggio supplementare delle stazioni radio viene effettuato anche da Telecom per garantire la massima copertura telefonica.

A Santa Caterina rimane attivo il servizio notturno di guardia medica e un elicottero della protezione civile regionale è di stallo a Caiolo, pronto ad intervenire in caso di necessità.

L'Anas ha attivato dei messaggi sui pannelli variabili sulle SS36 e 38 oltre che sulla SS42 del passo del Tonale per comunicare la chiusura della strada.

Se i paramentri monitorati dovessero rientrare nella normalità, tutti i dispositivi precauzionali saranno tolti ma rimmarrà alto il livello id attenzione da parte di amministrazione ed enti interessati. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Riunione in prefettura per la frana del Ruinon

LeccoToday è in caricamento