menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

A Santa Caterina Valfurva si scia in sicurezza

Lunedì 22 dicembre la località turistica dell'Alta Valtellina ospiterà sui suoi tracciati fuoripista la tappa annuale del progetto Icaro

Lunedì 22 dicembre S. Caterina Valfurva (SO) ospiterà sui suoi tracciati fuoripista la tappa annuale del progetto Icaro, che nasce da un’idea del compianto Corrado “Icaro” De Monte, il quale ha sempre voluto avvicinare i giovani alla pratica del freeride in modo sicuro, puntando sull’educazione, piuttosto che sui divieti, sulla prevenzione e sulla pratica nell’utilizzo dell’ARTVA sonda e pala. 

L’ARVA (Appareil de Recherche de Victimes en Avalanche) è una radiolina ricetrasmittente che invia costantemente un segnale al secondo. In caso di valanga l’apparecchio viene commutato in ricerca per individuare il sepolto, dunque è fondamentale avere una sonda per trovare il travolto e utilizzare le pale per scavare più velocemente. Questa attrezzatura è obbligatoria per chi scia in fuoripista ed è contenuta in uno zaino.

Proprio l’importanza della sicurezza è il motivo per cui l’Associazione, gli amici di Icaro e le Guide Alpine del “Progetto Icaro”, hanno deciso di organizzare delle giornate per i giovani. Le guide alpine porteranno a sciare in fuoripista tutti gli iscritti, con particolare attenzione agli under 21 per i quali il corso sarà gratuito ad eccezione del costo dell’abbonamento agli impianti di risalita e degli spuntini. Per gli altri si chiede una donazione che verrà destinata all’Associazione “Progetto ICARO”.

Durante le discese le guide spiegheranno come ci si deve vestire, come preparare lo zaino e scegliere i versanti da scendere, come attraversare determinati pendii, mettendo l’accento sulla questione della sicurezza. Ai ragazzi verrà fatto provare anche il primo soccorso, anche se il 90% del progetto ICARO è incentrato sulla prevenzione. Il ritrovo è alle ore 10 davanti la partenza della seggiovia, l’evento durerà tutto il giorno.

Obbligatoria l’iscrizione indicando se si possiede attrezzatura per fuoripista o meno a info@skiersempire.com.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

La nuova truffa corre su WhatsApp: casi anche nel Lecchese

Attualità

Cos'è il lasciapassare per uscire dalla Lombardia e spostarsi tra regioni

Attualità

Le 10 meraviglie architettoniche da scoprire nel Lecchese

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Salute

    Che cos’è il burnout da smart working?

  • social

    Personaggi illustri lecchesi: Giuseppe Bovara

Torna su

Canali

LeccoToday è in caricamento