Bormio Livigno

Maroni a Sondalo: "Gli ospedali di montagna devono garantire standard elevati"

"Questo vuole dire investimenti e risorse", ha promesso il Governatore di Lombardia

un momento della visita (foto www.regione.lombardia.it)

Il presidente di Regione Lombardia Roberto Maroni, nel pomeriggio di mercoledì 13 gennaio, ha visitato l'ospedale Morelli di Sondalo.

"Questa struttura ospedaliera che risale agli anni '30 e ha un particolare pregio architettonico, oltre che una storia che si lega alla sanità, deve rimanere presidio del territorio - ha assicurato il Presidente di Regione Lombardia.

"Presidi anche piccoli - ha aggiunto Maroni - vanno mantenuti, ma devono essere messi in sicurezza, ossia debbono garantire standard elevati. Se facciamo l'esempio dei punti nascita che per legge devono essere cancellati se contano meno di 500 neonati, Sondalo può essere uno dei casi in deroga, ma deve assicurare il funzionamento h24".

"Questo vuole dire investimenti e risorse che Regione Lombardia è disponibile a fare nonostante i pesanti tagli del governo centrale - ha promesso il Presidente.

"La nostra riforma sanitaria non chiude gli ospedali - ha ribadito Maroni - ma è anzi un segnale concreto di attenzione ai territori, soprattutto a quelli di montagna che hanno situazioni ambientali complicate da affrontare".

Nel merito, Roberto Maroni ha dato la sua totale disponibilità ad esaminare progetti che consentano l'uso degli ampi spazi dell'ospedale anche per attività diverse rispetto a quella prevalentemente sanitaria; "dobbiamo pensare a un uso 'creativo' di questi spazi facendo riferimento anche a fondi e finanziamenti che la Regione rende disponibili per altre iniziative".

Il Presidente ha inoltre ricordato che, tra pochi giorni, partirà ufficialmente la Macroregione Alpina: il 25 e 26 gennaio, in Slovenia, 7 ministri degli Esteri e 48 presidenti di Regione si troveranno per confermare l'opportunità di collaborare insieme attivando progetti che coinvolgano l'intera nuova area. "All'interno della Macroregione c'è la Svizzera - ha sottolineato Maroni - e proprio in campo sanitario si possono sviluppare progetti con il Cantone dei Grigioni che ha contiguità territoriale con la Valtellina o, ancora, proporre iniziative con altre regioni per sfruttare al meglio le risorse comunitarie".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Maroni a Sondalo: "Gli ospedali di montagna devono garantire standard elevati"

LeccoToday è in caricamento