Bormio Livigno

Protezione Civile in riunione ieri a Valdidentro, permane lo stato di preallerta e la chiusura della strada per lo Stelvio

Sindaci e Prefetto di concerto con le forze dell'ordine annunciano il rientro dell'emergenza

Si è svolta sabato 8 agosto presso il Comune di Valdidentro la riunione della Protezione Civile presieduta dal vice prefetto di Sondrio, alla presenza del Presidente della Provincia Luca Della Bitta, del vice sindaco di Valdidentro Gabriele Viviani, del sindaco di Bormio Giuseppe Occhi, del presidente della Comunità Montana Alta Valtellina Raffaele Cola, degli assessori comunali di Valdidentro, dello Ster di Sondrio con Silvio D’Aschieri e di tutte le forze dell’Ordine, unitamente ai geologi incaricati di effettuare i rilievi ed i sopralluoghi sulla zona interessata.

La situazione di emergenza è rientrata, di conseguenza è stata revocata l'ordinanza di evacuazione per le abitazioni in località Curvalta ed è stata predisposta la riapertura della strada statale 301 del Foscagno e quella della strada comunale di San Gallo. 

L'Anas nel frattempo sta provvedendo allo sgombero della strada statale 38 per il Passo dello Stelvio, che sarà ultimato in cinque-sei giorni.
Anche il recupero del materiale franato nell'Adda sta procedendo, grazie anche alla disponibilità di un elicottero dello Ster di Sondrio utilizzato per i sopralluoghi e per meglio coordinare le operazioni dei Vigili del Fuoco.

Lo stato di preallerta rimane quindi in vigore, e proseguirà il monitoraggio delle zone interessate dai movimenti franosi tramite l'utilizzo della strumentazione apposita.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Protezione Civile in riunione ieri a Valdidentro, permane lo stato di preallerta e la chiusura della strada per lo Stelvio

LeccoToday è in caricamento