menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Alta Valtellina, la stagione invernale chiude in positivo

Sono oltre diciassettemila le presenze registrate in più rispetto alla stagione precedente

Ottima chiusura per la stagione turistica 2014/2015 in Alta Valtellina: le strutture ricettive di Bormio, Valdidantro, Valdisotto e Valfurva, stando ai dati elaborati dalla Comunità montana Alta Valtellina, hanno chiusi la stagione con oltre 478mila presenze registrate da dicembre 2014 ad aprile 2015.

Si tratta di un dato superiore del 3,8% rispetto alla stagione precedente (dalle 460.864 presenze registrate nella stagione 2013/2014 si è passati a 478.269), per quanto, analizzando mese per mese, si nota come marzo e aprile abbiano registrato un calo rispetto alla stagione conclusa nel 2014, rispettivamente del 2,% e del 18%).

Delle 17.405 presenze registrate in più nella stagione appena conclusa, oltre 10mila si sono viste in Valfurva, seguita da Valdisotto con oltre 5mila, e da Bormio e Valdidentro, che ne hanno registrate un migliaio in più a testa. Gli italiani prevalgono fra dicembre e gennaio, mentre nei mesi successivi sono gli stranieri a costituire la maggioranza.

A Bormio, che ha registrato una presenza equivalente fra italiani e stranieri, la maggioranza di turisti della Penisola arriva dalla Lombardia, in particolare da Milano, Lazio ed Emilia Romagna. Dall'estero, invece, risulta una delle mete preferite di russi, britannici e cechi. È amata dai lombardi anche Valdisotto, che registra anche una vasta presenza di laziali ed emiliani-romagnoli, mentre dall'estero arrivano in maggioranza turisti da Repubblica Ceca, Germania e Polonia. In Valfurva, oltre a lombardi ed emiliani-romagnoli, si è registrata una massiccia presenza di liguri per quanto riguarda l'Italia, e di cechi, tedeschi e polacchi per quanto riguarda il mercato estero.Lombardia, Emilia Romagna e Piemonte sono, invece, i tre mercati italiani di riferimento per il turismo in Valdidentro, mentre quelli stranieri prevalenti sono risultati Repubblica Ceca, Polonia e Belgio.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

La nuova truffa corre su WhatsApp: casi anche nel Lecchese

Ultime di Oggi
  • Attualità

    Ferrate lecchesi: convenzione firmata, a maggio l'inizio dei lavori

  • Attualità

    Firma messa: cinque strade provinciali diventano di Anas

Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Salute

    Che cos’è il burnout da smart working?

  • social

    Personaggi illustri lecchesi: Giuseppe Bovara

Torna su

Canali

LeccoToday è in caricamento