rotate-mobile
Bormio Livigno

Terremoto in Nepal, Confortola rassicura: "Sto bene"

L'alpinista di Valfurva era impegnato nella conquista del Dhaulagiri quando la terra ha iniziato a tremare. Ora cercherà di scendere a valle

E' vivo, sta bene, ma non può proseguire nella sua missione perchè la terra continua a tremare. Marco Confortola, noto alpinista originario di Valfurva, si trovava in Nepal, impegnato nella conquista della vetta del Dhaulagiri nella catena dell'Himalaya, quando il paese è stato sconvolto dal terremoto. 

L'alpinista ha fatto sapere sul suo profilo Facebook che nei prossimi giorni tenterà di scendere a valle vista l'impossibilità di procedere per il rischio di valanghe. "Amici, la terra continua a tremare - ha postato oggi, domenica 26 aprile, sulla sua pagina Facebook lo staff che lo segue - Ci stanno raggiungendo tantissime richieste di avvistamenti da parte di parenti di persone in giro per i trekking. Al momento nessun italiano. Vi ringraziamo per i numerosi messaggi, scusate se non possiamo rispondere a tutti ma è proprio impossibile".

"Vi terremo aggiornati sulle decisioni che verranno prese e su quando consiglieremo a Marco di iniziare a scendere - scrive ancora lo staff - Al momento, con queste scosse ancora attive, non è pensabile un suo spostamento. Marco non vuole utilizzare gli elicotteri perché ci sono situazioni ben peggiori e interventi che vanno effettuati nell'immediato".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Terremoto in Nepal, Confortola rassicura: "Sto bene"

LeccoToday è in caricamento