Bormio Livigno

Valfurva, non ce l'ha fatta lo scialpinista caduto nel dirupo

Il corpo del giovane è stato recuperato dall'elisoccorso

Non ce l'ha fatta il giovane scialpinista caduto in un crepaccio sul San Matteo ieri 2 maggio: la caduta, un volo di circa 50 metri, gli è stata fatale.

Il giovane di Santa Caterina, L.D.C. le iniziali, è stato travolto da un blocco di neve che lo ha travolto, spingendolo giù nel dirupo, e a nulla è servito l'intervento dell'elisoccorso e degli operatori del Soccorso alpino, di cui il giovane era, tra l'altro, operatore volontario. 

I soccorritori, una volta giunti sul posto, hanno potuto solo constatare il decesso del ragazzo, dovuto ai traumi provocati dalla caduta.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Valfurva, non ce l'ha fatta lo scialpinista caduto nel dirupo

LeccoToday è in caricamento