menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Maltempo, primi bilanci dei danni in Lombardia

La frana della Val Genasca (SO) e Gera Lario (CO) continuano a destare preoccupazione

L'ondata di maltempo che ha colpito il nord Italia ha lasciato vittime e danni. Le precipitazioni in Lombardia sono state abbondanti ed hanno provocato allagamenti, smottamenti e quattro vittime. Durante l'intervento in Consiglio Regionale, l'assessore alla sicurezza, protezione civile e immigrazione, Simona Bordonali, ha fornito i dati sull'emergenza degli ultimi giorni nella nostra regione. 

“Quattro sono purtroppo le vittime del maltempo: una a Ispra (VA) causa annegamento lago Maggiore, una a Crema (CR) causa annegamento in roggia e due a Laveno Mombello (VA) causa frana su abitazione” ha detto Bordonali. “Le persone che hanno dovuto lasciare le loro abitazioni al 16 novembre sono circa 650. Le situazioni più critiche sono state registrate nelle Provincie di Cremona, Milano e Mantova”.

“Nella giornata di sabato scorso – ha sottolineato l’assessore Bordonali – quella più critica dell’intero evento, sulla Pianura e sulla fascia prealpina centro-occidentale sono stati registrati valori tra 80-120 mm, con picchi locali superiori ai 150 mm in 24 ore. Per avere un raffronto, basta dire che la media mensile del mese di novembre, considerato un periodo di circa 50 anni, è pari a 150 millimetri al mese.”

La portata di tutti i principali fiumi della regione è in discesa, ma i valori rimangono elevati. Le frane che destano maggiore preoccupazione sono quelle della Val Genasca (SO) e Gera Lario (CO). Le stime dei danni sono ancora approssimative ma ammontano già a diverse decine di milioni di euro, Regione Lombardia chiederà lo stato di emergenza.

L’assessore Bordonali ha poi ringraziato “per lo straordinario lavoro volontari, operatori, funzionari regionali e funzionari provinciali, che vivono una situazione di incertezza sul proprio futuro e nonostante ciò dimostrano costantemente la propria professionalità."

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Il futuro dell'ex "Larius"? Guarda a Oriente: a Lecco apre Nima

Attualità

Priscilla cerca casa: «È dolcissima»

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Salute

    Che cos’è il burnout da smart working?

  • social

    Personaggi illustri lecchesi: Giuseppe Bovara

Torna su

Canali

LeccoToday è in caricamento