rotate-mobile
Martedì, 16 Agosto 2022
Morbegno Bassa Valle

Ardenno, più di mille persone ad accogliere l'olimpionica Camilla Patriarca

"Nel primo giorno di gara un pensiero è andato al mio paese. Sapevo di non essere sola"

Più di mille persone hanno applaudito il ritorno ad Ardenno - su una carrozza trainata da due cavalli bianchi - della ginnasta olimpionica Camilla Patriarca.

L'intera comunità si è data appuntamento, alle 18 di oggi, mercoledì 24 agosto, davanti al municipio di Ardenno, per salutare Camilla.

Un doveroso pensiero alle vittime del terremoto che ha colpito il Centro Italia. «In questo che per noi è un giorno di festa - ha esordito il sindaco di Ardenno Laura Bonat -  è doveroso ricordare le vittime e gli sfollati del terremoto che ha colpito il Centro Italia. La solidarietà deve essere un valore cardine della società civile».

«Ma è importante - ha proseguito nel suo discorso - non rinunciare ai momenti di gioia che ci offre la vita. Ardenno, oggi, è in festa, Camilla!»

Siamo orgogliosi di te. « Una medaglia, anche se d'oro, - ha concluso - non avrebbe fatto alcuna differenza. Ci hai portati tutti a Rio. Sei un esempio per tutti noi»

Lacrime di commozione nell'abbracciare parenti e amici. «Grazie a tutti di essere qui, non mi aspettavo tutta questa gente. - ha esordito Camilla nel suo breve discorso - La partecipazione all'Olimpiade non può essere descritta a parole, tanto sono complesse e diverse le sensazioni provate».

Un pensiero al mio paese. «Nel primo giorno di gara nella mia mente c'erano molti pensieri ed uno di questi era proprio per il mio paese. Ho pensato: "Saranno tutti incollati alla Tv a guardarmi". Sapevo di non essere sola».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ardenno, più di mille persone ad accogliere l'olimpionica Camilla Patriarca

LeccoToday è in caricamento